Una volta lasciato l’ospedale San Raffaele Fedez ha dedicato un messaggio ai medici e agli infermieri che si sono presi cura di lui.

Fedez ha scritto un post via social per ringraziare tutti coloro che si sono presi cura di lui nei giorni scorsi. Il rapper ha potuto lasciare il San Raffaele dopo 9 giorni di ricovero a causa dell’operazione da lui subita per il tumore neuroendocrino del pancreas.

“Grazie a voi che mi avete letteralmente salvato la vita, che mi avete accompagnato e accudito in questi giorni che non sono stati semplici ma che dall’altra parte mi hanno restituito una nuova prospettiva della vita. Grazie al Prof. Falconi e a tutto il suo incredibile staff. Grazie a tutti gli infermieri e infermiere del reparto. E grazie a voi per la grande umanità e il supporto che mi avete dato. L’amore è la medicina più potente. Si torna a casa, si torna a vivere”, ha scritto il rapper nel suo post via social.

Fedez: i ringraziamenti al personale sanitario

Con un post via social Fedez ha voluto ringraziare tutti coloro che si sono presi cura di lui all’ospedale San Raffaele e ha mostrato alcune foto degli ultimi 9 giorni in cui è stato ricoverato presso il nosocomio. Il rapper ha potuto fare ritorno a casa dove ad attenderlo erano ovviamente presenti i suoi due bambini, Leone e Vittoria, impazienti di poter riabbracciare il loro papà.

Il rapper ha annunciato tra le lacrime di aver scoperto di avere un tumore neuroendocrino del pancreas e ha promesso che aggiornerà i fan sulle sue condizioni nelle prossime settimane.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

Fedez

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 31-03-2022


Fedez è uscito dall’ospedale: “Sto bene”

Gerry Scotti quarta scelta dello Show dei Record: chi ha detto “no” prima di lui