Farmaci contro tosse e raffreddore: è uno sbaglio darli ai bimbi?

Molto spesso ai bambini, vengono dati farmaci contro tosse e raffreddore: a confermare il fatto che sia sbagliato, pare sia un recente studio

chiudi

Caricamento Player...

Da quello che riporta Abruzzo24ore.tv, a circa il 18% dei bambini verrebbero somministrati farmaci contro tosse e raffreddore: l’utilizzo sembrerebbe essere sconsigliato al di sotto dei 6 anni di età. L’allerta pare arrivi da un nuovo studio pubblicato sul Canadian Journal of Public Health, coordinato da un’équipe di ricerca del St. Michael’s Hospital di Toronto e da Jonathan Maguire. Dopo l’introduzione nel 2009 dell’obbligo di specifiche indicazioni e avvertenze sull’etichettatura da parte dell’agenzia nazionale Health Canada, sembrerebbe essersi rilevata una lieve diminuzione delle somministrazioni: questo però pare non sia sufficiente. Da quello che riporta Farmacia.it, nel commentare i dati Osmed, il ministro della Salute Beatrice Lorenzin, sembra abbia ribadito che bisognerebbe dedicare la giusta attenzione alle risorse e all’appropriatezza e al monitoraggio delle reazioni all’uso dei medicinali.

Gli studi riguardanti i farmaci contro tosse e raffreddore

Nonostante il fatto che l’obbligo di etichettatura da parte dell’agenzia Health Canada, abbia diminuito l’impiego dei farmaci contro tosse e raffreddore verso i bambini, una percentuale importante di piccoli continua ad assumerli.

Essi potrebbero essere potenzialmente pericolosi per la loro salute, come segnala la ricerca che ha preso in considerazione circa 3.500 bambini fra il 2008 e il 2011.

Da quello che riporta informasalus.it, gli studiosi avrebbero affermato:

“Abbiamo rilevato un gran numero di bimbi ai quali continuano a essere dati questi medicinali nonostante le evidenze di possibili danni e anche la scarsa efficacia. Molti genitori rimarrebbero sorpresi di apprendere che stanno dando ai loro figli dei prodotti potenzialmente dannosi.

Occorre aumentare la consapevolezza pubblica e anche rendere questi prodotti meno facilmente disponibili”.

E’ chiaro ed evidente, che bisogna fare molta attenzione alla quantità di farmaci contro tosse e raffreddore che vengono dati ai bambini.

Fonte: Pinterest