Facebook combatte la disinformazione durante la pandemia da Covid-19: i no-vax non potranno più pubblicare annunci pubblicitari esplicitamente contro i vaccini.

Facebook è una piattaforma che consente alle persone di entrare in contatto, trovare nuovi e vecchi amici e condividere con gli altri i propri pensieri. Sempre più comuni sono i cosiddetti no-vax, ovvero persone convinte che i vaccini siano dannosi (senza ascoltare la comunità scientifica). Essi, spesso, oltre a evitare di vaccinarsi creano delle vere e proprie campagne per cercare di convincere quante più persone possibili a seguire il loro esempio. Ecco perché Facebook ha deciso di vietare gli annunci no-vax.

Facebook contro i no-vax

La prima novità riguarda l’arrivo di nuove regole con cui saranno vietati gli annunci pubblicitari che invitano le persone a non vaccinarsi. Facebook ha sempre rifiutato inserzioni che contengono bufale sui vaccini, ma ora bloccherà qualsiasi pubblicità no-vax in cui gli utenti vengono esplicitamente invitati a non vaccinarsi.

facebook dating
Fonte Foto: https://pixabay.com/it/illustrations/facebook-cursore-del-mouse-76536/

Facebook ha spiegato che vorrebbe bloccare tutti quegli annunci che potrebbero altrimenti danneggiare gli sforzi per la sanità pubblica. Saranno comunque ancora permessi gli annunci pubblicitari in cui si discute sulle leggi o politiche governative sulle vaccinazioni. I gestori dei principali social network continuano quindi a introdurre nuove misure per ridurre la disinformazione.

La campagna di informazione di Facebook

Quest’anno vaccinarsi contro l’influenza è più importante rispetto agli anni passati, considerando che verrà ridotto al minimo il rischio di confondere i sintomi della malattia infettiva respiratoria acuta con quelli del Covid-19. L’OMS ha infatti raccomandato la vaccinazione per i soggetti a rischio e anche le donne in gravidanza.

Come riportato nel blog ufficiale di Facebook, il social network ha deciso di ideare una campagna di informazione dedicata al vaccino antinfluenzale. Tra il mese di ottobre e novembre, esso sarà disponibile in diversi Paesi del mondo. Visto che la richiesta è aumentata, a causa del Covid-19, le difficoltà legate alla distribuzione del vaccino antinfluenzale sono numerose.

Facebook offrirà il proprio contributo, proponendo ai numerosi utenti alcuni messaggi in cui si sottolineerà quanto sia importante vaccinarsi. Gli utenti saranno inoltre invitati a recarsi presso il centro medico più vicino. Non è ancora chiaro se questi messaggi informativi saranno disponibili in tutti i Paesi, tra cui l’Italia. Il social network potrebbe ad esempio collaborare con le autorità sanitarie locali per proporre agli interessati la lista dei centri medici disponibili nella propria zona.

Fonte foto copertina: https://pixabay.com/it/illustrations/facebook-cursore-del-mouse-76536/

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
facebook

ultimo aggiornamento: 17-10-2020


Waldorf Astoria Hotel: 15 mila pezzi messi all’asta

Che cos’è Telepath, il social gentile che sfida Twitter e Facebook