Corona mi ha fregato: l’accusa dell’unica persona che si era fidata di lui

Don Mazzi accusa Fabrizio Corona: l’unica persona che si era fidata dell’ex re dei paparazzi gli si rivolta contro in un furioso appello

chiudi

Caricamento Player...

Don Mazzi aveva dato piena fiducia a Fabrizio Corona quando lo aveva accolto nella sua comunità Exodus dopo la sua prima scarcerazione e successivo affidamento ai servizi sociali. Ma il sacerdote è stato deluso dall’ex re dei paparazzi in modo imperdonabile, e ha sentito il bisogno di sfogarsi ai microfoni di Non Stop News, su Rtl: “Più che pentito, sono arrabbiato, mi pare di essere stato imbrogliato. Forse peccando di superbia ero convinto che non avesse voglia di fregarmi e invece, forse, c’è stato un periodo in cui si è convinto di non fregarmi, ma dopo è venuto fuori ancora il Corona“.

Secondo Don Mazzi, la galera non serve a nulla a Fabrizio

“Gli ho mandato più messaggi dicendo: ‘Corona caro, prima di tutto non venire da me perché sono troppo buono e mi hai fregato’.

Ma io sono arrabbiato che sia in galera, la galera a Corona e a persone così non serve, bisogna che trovi un altro luogo e, soprattutto, un po’ più di pazienza, è stato troppo poco con me. Un’opportunità però gli è stata data. Intanto ho detto che si cerchi un altro, che Don Mazzi ha da fare.

Io sono apertissimo a dieci casi anche peggiori di lui, perché Corona è in effetti un caso mass-mediatico, ma non avete idea di che casi ho seguito e che sto seguendo e cosa ho nelle mie comunità, perché forse sono diventato l’unico prete che ancora prende questi casi. Gli altri un po’ non ci sono più, un po’ hanno orientamenti diversi, sono diventato io quello dei veri disperati“.

Ma i guai per Fabrizio Corona non sono finiti

La guardia di finanza, lunedì mattina, ha sequestrato l’appartamento di Corona in via De Cristoforis a Milano. Un immobile del valore di 2,5 milioni di euro, come hanno reso noto le fiamme gialle con una nota.

Secondo la procura, l’immobile sarebbe stato acquistato (mediante un prestanome) con risorse finanziarie provenienti delle azioni distrattive commesse in danno della società fallita.

“Sembra incredibile che Corona abbia racimolato 3 milioni di euro in neanche un anno di tempo, scrive il gip Guidi a questo proposito.