Fabrizio Corona e l’inaspettata confessione in tribunale

Fabrizio Corona nelle scorse ore è stato ascoltato dal gip di Milano, al quale ha confessato di essere cambiato e di non voler tornare in carcere

chiudi

Caricamento Player...

Ambrogio Moccia è il gip di Milano che ha ascoltato Fabrizio Corona. L’ex re dei paparazzi gli ha assicurato di essere cambiato, dopo aver chiesto di non tornare in carcere. L’udienza si è tenuta mercoledì 21 settembre e si è discusso sulla concessione della continuazione dei reati di estorsione con la bancarotta e la corruzione. L’uomo è da circa un anno in affidamento in prova ai servizi sociali, ma rischia di tornare in carcere per altri due anni.

Fabrizio Corona ha affidato il suo appello alle pagine di Gente

Come riporta Il Messaggero, poco prima di entrare in aula, l’uomo si è detto preoccupato ma pronto ad “affrontare tutto senza lasciarsi andare“.

Insieme agli avvocati Antonella Calcaterra e Ivano Chiesa avrebbe spiegato al gip di essere cambiato: “Per favore fatemi continuare il mio percorso di recupero in affidamento ai servizi sociali“.

Nel corso dell’udienza, il pm Paola Biondolillo ha chiesto il riconoscimento della continuazione tra l’estorsione rintracciata nel caso di David Trezeguet, con la bancarotta della società la Fenice.

Se le accuse venissero accolte, l’ex re dei paparazzi tornerebbe in prigione e scontare la sua pena. La difesa ha sostenuto: “È evidente la connessione temporale dei reati, commessi tutti nell’arco di un anno e 4 mesi”.

Una volta lasciato il Palazzo di Giustizia, come riporta Fanpage, Corona ha dichiarato:

“Ho fatto una marea di errori, a causa della mia follia e del diavolo che ho dentro che non si è fatto più sentire. Diavolo che mi ha fatto fare enormi cavolate ma anche cose importanti che mi hanno permesso di essere quello che sono”.

La decisione arriverà nei prossimi giorni e i fan di Fabrizio sono già tutti col fiato sospeso.