L’equinozio di primavera ha segnato, anche nel 2020 il passaggio di stagione. Ma cos’è di preciso questo momento astronomico e perché cambia?

È arrivata la stagione più romantica dell’anno, la primavera! I fiori stanno già sbocciando nei prati e la natura si ricolora. Gli animali iniziano il periodo degli accoppiamenti e il mondo inizia a rinasce dopo il freddo dell’inverno. Tutto questo parte con l’equinozio di primavera, un momento astronomico preciso, dove le ore di luce e di buio sono identiche per un giorno, che tuttavia cambia di anno in anno (subito dopo c’è anche il cambio dell’ora, da solare a legale) Nel 2020 l’equinozio è caduto il 20 marzo alle 4:50 del mattino. Ma cos’è? E perché cambia di anno in anno? Scopriamolo!

Cos’è l’equinozio di Primavera?

Ciliegi in fiore
Ciliegi in fiore

Il termine equinozio in latino significa letteralmente “uguale notte”, ed è proprio quello che succede in questa giornata. Il Sole in questo caso raggiunge lo Zenit (il punto più alto del suo raggio) all’Equatore e quindi la durata di giorno e notte sarà esattamente identica. L’avvenimento si presenta solo due volte durante un anno solare, in queste occasioni cade il passaggio di stagione tra inverno e primavera, ed estate e eutunno.

Dopo l’equinozio di primavera le giornate continuano ad allungarsi nel nostro emisfero boreale, fino al solstizio d’estate, ovvero il passaggio tra primavera ed estate. Da quel momento le ore di luce diminuiscono man mano fino all’equinozio d’autunno, dove inizia a prendere il sopravvento la notte per tutta la durata della stagione fino al solstizio d’Inverno.

Inizio della Primavera: perché cambia?

Nella consuetudine l’inizio ufficiale della primavera è il 21 marzo, ma non è sempre così. Il calendario Gregoriano infatti non tiene conto dell’effettivo tempo che impiega la Terra a fare un giro completo intorno al Sole: non sono 365 giorni esatti, ma 365 giorni e 6 ore. Per questo le stagioni non cadono perfettamente ogni anno lo stesso giorno, almeno astronomicamente parlando. Per l’anno 2020 il Sole è entrato nel giorno dell’Equinozio di Primavera esattamente il 20 marzo, alle 4:50 ora italiana. In questa giornata le ore di luce e di buio saranno esattamente uguali.

Non è la prima volta che l’equinozio di primavera cade il 20 marzo invece del 21, anzi è già dal 2007 che si verifica questo evento in anticipo per il calendario Gregoriano e continuerà così ancora fino al 2102. Nei prossimi anni infatti l’equinozio cadrà sempre il 20 marzo e qualche volta il 19 del mese.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
primavera

ultimo aggiornamento: 20-03-2020


Come si fa un matrimonio ai tempi del coronavirus?

Adolescenti e social network: la depressione è un rischio