Dopo lo stop del Senato alla legge contro l’omofobia sui social network è stato un diluvio di critiche ai politici. Le più dure sono state quelle della cantante, Emma, da sempre dalla parte della comunità LGBT.

Emma Marrone non ci sta e dice la sua in seguito all’affossamento del DDL Zan da parte del Senato.

Dapprima la cantante si era limitata a condividere sul suo profilo Instagram il video del patetico teatrino a Palazzo Madama aggiungendo la scritta “Vergogna” e l’emoticon di un pagliaccio, a indicare l’incompetenza della classe politica. In seguito Emma si è esposta in prima persona con delle storie parlate.

Nelle sue Instagram Stories la cantante parla a un palmo dallo schermo del cellulare, il viso struccato e stanco. Emma dice la sua opinione senza censure: “L’Italia dimostra per l’ennesima volta di essere un paese incivile“, sentenzia Emma “e mi dispiace per tutte quelle persone che non saranno protette e tutelate. ”

“Nel 2021 anziché fare un passo avanti stiamo tornando nel Medioevo”, conclude Emma Marrone e aggiunge l’hashtag #ddlzan a corredo delle sue stories.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2023 - DG

Emma Marrone

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 28-10-2021


Cristiano Ronaldo di nuovo papà? Georgina sarebbe alla 12esima settimana

Alberto Matano fa coming out: “Ho vissuto la discriminazione sulla mia pelle”