I distributori Coca-Cola si trasformano per diventare contactless e ridurre i rischi per i consumatori; ma come funzionano?

La pandemia sta stravolgendo le nostre abitudini e sempre più aziende cercando di venire incontro alle nuove esigenze cercando di aumentare la sicurezza dei consumatori. È così che arrivano i nuovi distributori Coca-Cola che permettono di accedere all’erogatore di bibite senza dover aver nessun contatto con il distributore stesso.

Come è possibile? Naturalmente il merito va alla tecnologia e sarà, infatti, possibile scegliere la bevanda direttamente dal proprio smartphone. In realtà i distributori utilizzati esistevano già dal 2009, ma con l’introduzione di questa nuova tecnologia a breve ogni distributore diventerà touchless e permetterà le ordinazioni in completa sicurezza.

Distributori Coca-Cola Freestyle in continua evoluzione

Coca-Cola e Amazon Web Services si sono associate per adattare i distributori Coca-Cola Freestyle e rendere possibile un nuovo metodo di ordinazione. Si tratta di una soluzione “mobile pour” che consente ai consumatori di collegarsi al distributore attraverso il cellulare, come vediamo in questo video. Anche in questo caso è lo smartphone a venirci in aiuto, come ha fatto d’altra parte in questi mesi passati, ad esempio con le app che ci permettono di ordinare la spesa online.

In questo caso però, per rendere immediato l’utilizzo non è necessario installare nessuna applicazione, né effettuare una registrazione per poter utilizzare i distributori. Basta semplicemente inquadrare il QR code presente sull’apparecchio per poter accedere all’interfaccia e ordinare direttamente dal proprio smartphone. In questo modo si accede soltanto alle bibite disponibili nel distributore e si può scegliere il gusto che si preferisce. Sempre attraverso lo smartphone si comanda l’erogazione facendo tap su un pulsante che permette di avviare e interrompere la fuoriuscita della bibita. In questo modo l’unico contatto che si ha è con il proprio telefono e poi si può prelevare la bibita senza dover toccare l’apparecchio.

Coca-Cola Freestyle: dove saranno i distributori

I distributori Coca-Cola Freestyle sono stati introdotti per la prima volta nel 2009 e sono distribuiti in ben 17 paesi. A differenza di un distributore automatico classico questi permettono di realizzare delle bibite personalizzate. I consumatori possono, infatti, decidere come mescolare i diversi gusti a disposizione per creare una bibita unica.

coca cola
Fonte: https://pixabay.com/it/photos/scatola-dose-cola-cola-drink-marca-592367/

Una parte di questi distributori sono già stati aggiornati ed è già possibile ordinare le bibite in modo completamente contactless senza necessità di toccare lo schermo del distributore. A breve seguirà l’aggiornamento di tutti gli apparecchi, se siete interessati a sapere dove si trovano anche nel nostro paese, potete consultare il sito Coca-Cola Freestyle.


Cashback e bollette: ecco quando è valido il rimborso

Covid: il vaccino Pfizer è efficace contro le varianti? La risposta dei ricercatori