Detto Fatto ha commesso uno scivolone che ha fatto infuriare i telespettatori: il tutorial ‘Come fare la spesa’ ha dell’assurdo.

Bianca Guaccero, nel corso del suo programma Detto Fatto, ha ospitato la pole dancer Emily Angelillo. Le due, giusto per intrattenere in modo alternativo i telespettatori, hanno dato vita ad un tutorial che ha dell’assurdo. Il titolo è ‘Come fare la spesa’ e i consigli, strano ma vero, riguardano le tecniche di seduzione.

La pole dancer, con tacchi vertiginosi e short in pelle, ha spiegato il bon ton – se così vogliamo chiamarlo – della brava massaia. Si va a fare la spesa con un look audace, si spinge il carrello come se stessimo partecipando ad una sfilata di moda e, dulcis in fundo, prendiamo i prodotti dagli scaffali alzando la gamba. Il tutorial, ovviamente, ha scatenato il caos.

Detto Fatto: il tutorial ‘Come fare la spesa’

Una donna con un look audace, tale Emily Angelillo, e la conduttrie Bianca Guaccero hanno dato vita ad uno spettacolino agghiacciante. Il tutto è andato in scena su Rai2. Se le due avessero deciso di fare il siparietto tra le 4 mura di casa loro, nessuno avrebbe avuto nulla da ridire. Peccato, però, che la location è stata il secondo canale della tv pubblica.

Il tutorial ha subito scatenato l’ira del web. Su Instagram, ad esempio, si legge: “Mamma mia che amarezza” oppure “Ha distrutto i diritti della donna in 30 secondi” o ancora “25 novembre, giornata mondiale contro la violenza sulle donne, la Rai ben pensa di fare questi tutorial su ‘come si debba piegare la buona massaia per raccogliere un pacco al supermercato”.

Detto Fatto sospeso: aperta un’istruttoria

Dopo la messa in onda del tutorial e la reazione del web, Detto Fatto è stato sospeso. La puntata del 25 novembre, prevista per le 15:50 dopo il Question Time, è stata sostituita da un film. Fabrizio Salini, amministratore delegato della Rai, ha dichiarato: “Un episodio gravissimo, che nulla ha a che vedere con lo spirito del Servizio Pubblico e con la linea editoriale di questa Rai. Ovviamente ho avviato un’istruttoria per accertare responsabilità e stiamo facendo valutazioni sul futuro di questo programma”.

Il direttore di Rai2 Ludovico Di Meo, intanto, ha assicurato: “Indagheremo su quanto è accaduto e sulle responsabilità”. Tutti si augurano che le indagini vengano fatte davvero e che i responsabili di questo sketch anti-donna chiedano scusa.


“Maradona è morto”: l’annuncio dall’Argentina

GF Vip, malore per Enock Barwuah: “Mi sento soffocare”