Cos’è la danza sportiva? Scopriamo insieme gli stili riconosciuti dalla Fids e cosa significa quando ballo e arte incontrano lo sport.

Per qualcuno il ballo è un modo come tanti per tenersi in forma, per altri una vera e propria terapia del benessere, mentre per altri ancora una competizione senza esclusione di colpi. In quest’ultimo caso parliamo di danza sportiva. Vediamo quali stili comprende e perché è definita in questo modo.

Danza sportiva: cos’è e perché si chiama così?

Quando il ballo vede il passaggio da disciplina artistica ad una sportiva si parla di danza sportiva. Quest’ultima unisce ballo, arte e sport, comprendendo sia stili standard che latino-americani. Ovviamente, si tratta di un livello agonistico che include concorsi, competizioni e gare. Queste ultime riguardano sia i ballerini amatoriali che professionisti e prevedono regole ben precise.

10 ricette DETOX per rimetterti in forma

ballo coppia casche tango

La danza sportiva è riconosciuta dal Comitato Olimpico Nazionale Italiano (Coni) con il nome di Federazione italiana danza sportiva (Fids). Quest’ultima è nata nel 1996, è regolamentata da una serie di norme e comprende diversi stili di ballo.

Si possono suddividere in due marcocategorie: le danze di coppia e le danze artistiche. Al primo ‘gruppo’ appartengono: danze internazionali (standard, latino americane, rock and roll, combinate), nazionali (sala, liscio unificato) e regionali (liscio tradizionale piemontese, danze folk romagnole). Nel secondo, invece, troviamo: accademiche (danza classica e danza moderna), coreografiche (freestyle, etniche e popolari) e street dance (urban dance). Le gare danze sportive, ovvero i campionati mondiali, si tengono una volta l’anno.

Danze sportive: perché iscriversi ad un corso di ballo

Solitamente, coloro che amano un determinato ballo sportivo si avvicinano alla disciplina quando sono ancora bambini. E’ da piccoli, infatti, che si apprende al meglio la tecnica. Un po’ come avviene con le lingue straniere, anche con il ballo tutto risulta più semplice e, come se non bastasse, il corpo si modella allo stile che si sceglie. E’ bene sottolineare che, affinché sport e ballo diano ottimi risultati, l’insegnante deve essere davvero qualificato.

Soltanto dopo aver fatto pratica ed aver acquisito la giusta tecnica si può iniziare a partecipare alle gare. Queste ultime, generalmente, sono suddivise in base all’età dei partecipanti e al livello degli stessi. Le coreografie sono valutate da una giuria di esperti.


Come aprire un bar: tutto quel che c’è da sapere per muoversi nel modo giusto

Le frasi sui nonni più belle ed emozionanti