La Lega vuole Cristina Parodi fuori dalla Rai, ma Salvini…

Ai parlamentari della Lega non sono piaciute le parole di Cristina Parodi, che ha criticato il leader del Carroccio: ma Matteo Salvini vuole frenare le polemiche

Nonostante la politica italiana abbia gravi e più urgenti questioni di cui occuparsi, sembra che l’uscita di Cristina Parodi abbia attirato l’attenzione più di qualunque altro problema. Ed è stata in particolare la Lega ad occuparsi della vicenda, dopo che la conduttrice aveva espresso le sue opinioni sull’attuale ministro dell’Interno, Matteo Salvini, parlando dell’ascesa del leader del Carroccio in termini non proprio lusinghieri.

“L’arrabbiatura della gente, l’ignoranza avrebbe portato ai risultati politici di marzo 2018. Inaccettabile per la Lega, a quanto pare, che ha scelto con una nota di chiedere che la Parodi lasci la Rai. “Ha utilizzato il servizio pubblico a suo uso e consumo”, hanno tuonato i parlamentari. E Salvini? Il ministro sembra frenare…

Cristina Parodi: la Lega attacca

Una nota, si diceva, contro la Parodi per le sue esternazioni “politiche”. “Se Cristina Parodi è tanto delusa dalla politica italiana scenda in campo. E, soprattutto, lasci la Rai”, si legge.

CRISTINA PARODI
CRISTINA PARODI

“Con le sue offese a Matteo Salvini, la giornalista e moglie del sindaco Pd di Bergamo, Giorgio Gori, ha utilizzato il servizio pubblico radio-televisivo a proprio uso e consumo, facendo propaganda politica alla faccia del pluralismo informativo e ciò non è giustificabile. Ne chiederemo conto in Commissione di Vigilanza Rai con un’interrogazione”.

Ebbene sì, una interrogazione: la nota è firmata dai parlamentari Tiramani, Capitanio, Coin, Iezzi, Bergesio, Pergreffi e Fusco.

Cristina Parodi: la conduttrice aveva parlato di Salvini

Cosa aveva detto Cristina Parodi? Nel corso della trasmissione I Lunatici su Rai Radio2,  aveva così parlato. “A cosa è dovuta l’ascesa di Salvini? All’arrabbiatura della gente. Al fatto che probabilmente non è stato fatto molto di quello che era stato promesso di fare. È dovuta alla paura e anche all’ignoranza”, ha detto l’ex giornalista del Tg5.

Parodi-Lega, Salvini frena: “Passeremo sopra quelle parole”

Salvini sembra però voler frenare queste polemiche, andando contro ai suoi stessi parlamentari: “Leggevo che alcuni parlamentari della Lega hanno attaccato Cristina Parodi per le parole poco carine nei miei confronti, ha detto che il successo della Lega è dovuto all’ignoranza”, ha detto il leader della Lega.

“Ma io li chiamerò e dirò di passare sopra, lasciamo che siano gli altri a fare polemiche, noi dobbiamo pensare a lavorare, poi gli elettori ci giudicheranno”, ha concluso il primo ministro.

ultimo aggiornamento: 11-10-2018

Iscriviti alla Newsletter:

Acconsento all’invio di newsletter di Delta Pictures
X