Cosa sono fiori californiani

Viaggio alla scoperta della floriterapia e dei fiori californiani

chiudi

Caricamento Player...

Ultimamente si sente molto parlare di floriterapia e, in molti, si chiederanno: ma di cosa si tratta?

Letteralmente, floriterapia significa “terapia dei fiori” perciò è quella disciplina che tende a curare diversi disturbi, specie di matrice psicologica, sfruttando i benefici di alcuni fiori.

Gli studi in materia furono iniziati da Bach e, successivamente, vennero ampliati dagli psicologi e studiosi Richard Katz e Patricia Kaminski che hanno scoperto un nuovo repertorio di essenze floreali terapeutiche, denominate “fiori californiani”. 

I fiori californiani rispondono a diversi disturbi accusati da coloro che li consumano, dalla sfera sessuale ai problemi sociali, d’ansia, depressione etc etc…

Il modo in cui questi fiori si possono consumare è essiccandoli in acqua e brandy e poi assumendoli per via orale o disperdendoli nell’aria.

Erboristerie e centri appositi preparano comode boccette da 30 ml completamente personalizzate da dover consumare per 4 volte al giorno 4 gocce alla volta per almeno un paio di settimane e finché i sintomi dei disturbi non sono completamente svaniti.