Workshop: il significato e la definizione della parola

Cosa significa workshop?

Che cos’è un workshop? Capita spesso di sentire questa parola, soprattutto in ambito di eventi che riguardano il lavoro; ma cosa significa?

Il termine “workshop” è molto abusato nell’ambito degli eventi, soprattutto quelli formativi a cui chi lavora prende parte per aumentare le proprie conoscenze professionali. Infatti significa “gruppo di lavoro“.

Quando si va a un workshop, rispetto a una conferenza o a un corso, c’è una maggiore interazione tra relatore e chi apprende. Infatti è molto utile per confrontarsi con dei veri professionisti di un settore che si vuole scoprire, lavorativamente parlando. Ma scopriamo nel dettaglio l’origine del termine e le differenze con altre parole.

  • Origine: dall’inglese
  • Dove viene usato: ovunque, nello specifico in ambito di eventi.
  • Diffusione: globale.

La definizione di workshop non è banale!

Workshop, tradotto letteralmente, è “laboratorio” o “officina“. Il posto dove si fa pratica con certe attività o argomenti professionali o accademici. In un primo momento, però, il termine veniva utilizzato per identificare quel posto in cui si costruiva qualcosa, in senso materiale.

Workshop
Fonte immagine: https://pixabay.com/it/photos/maschi-dipendenti-tuta-lavoro-1979261/

La parola è, ovviamente, inglese, ma in tutto il mondo è entrata nel linguaggio comune, sopratutto per chi si occupa di marketing di eventi.

Usare la parola workshop se si organizza un evento accademico o lavorativo/professionale dà quasi sempre ottimi risultati, con una grande quantità di iscritti, così dicono gli esperti.

Differenze ed esempi d’uso

Per fare un esempio, se si partecipa a una grossa convention dedicata a un argomento specifico, è possibile partecipare a degli eventi workshop. Ma allo stesso modo è possibile partecipare anche a conferenze o seminari. Che differenza c’è?

  • La conferenza, rispetto al workshop, non prevede una dialogo tra il relatore e chi segue.
  • Invece il seminario è rivolto sì a una ristretta cerchia di persone, ma anche qui non è previsto dialogo. La differenza sta che i relatori sono molti e si alternano a esporre il proprio argomento al pubblico.

In una frase, ad esempio, “workshop” si può usare:

  • Il workshop è stato molto interessante!
  • Nello stand numero 3 tra pochi minuti avrà inizio il workshop sull’editoria.

Fonte immagine: https://pixabay.com/it/photos/maschi-dipendenti-tuta-lavoro-1979261/

ultimo aggiornamento: 07-08-2019

X