Cosa significa triggered? Significato, storia e quando si usa il termine

Cosa significa triggered?

Questo termine ormai spopola sul web e nei social… ma che cosa sono, come si usa, qual è la sua storia e che significato ha triggered?

Questo termine deriva dell’inglese e racchiude un significato un po’ particolare; triggered infatti si può spiegare così: “Something that evokes a memory of a traumatic or negative event” e si traduce con “qualcosa che rievoca un ricordo traumatico o un evento negativo”.

Con triggered quindi si intende qualcosa che innesca, scatena e fa scattare un ricordo o un evento passato, in questo caso negativo. A questo punto sorge la domanda spontanea: perché a volte vediamo scritto triggered nei meme dato che sono immagini divertenti?

Semplicemente perché negli anni la traduzione di triggered ha cambiato significato e ad oggi significa avere una reazione negativa a qualcosa che vediamo.

  • Origine: inglese;
  • Dove viene usato: nei social e su internet;
  • Lingua: inglese;
  • Diffusione: mondiale.

Storia del termine triggered

La prima volta che è comparsa la parola scritta triggered su internet era il 1996; un gruppo di donne raccontava sul web di eventi traumatici e proprio per questo motivo prima di aprire l’articolo compariva la scritta “triggering”; questo avveniva perché il contenuto poteva urtare la sensibilità delle lettrici che magari avevano subito le medesime esperienze.

Paura dei ragni
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/persone-copertura-piangere-314481/

Il termine trigger dal 2010 è diventato di uso comune sia su internet sia sui social perdendo così il suo significato originale; assumendo una traduzione diversa il termine è comparso in differenti contesti.

Quando si usa questa parola oggi?

Ricordandoci la vera traduzione, ovvero innescare, arriviamo al significato attuale: triggered si usa quando si ha una reazione negativa o di disgusto verso qualcosa che abbiamo appena visto, sentito o letto.

Triggered angoscia
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/donna-solitudine-tristezza-emozioni-1958723/

Ma non si ferma qui, si estende anche a altre sensazioni come: di panico, di paura o di angoscia. I meravigliosi social che a volte ci fanno provare questo tipo di emozioni hanno creato appositamente delle emoji o emoticon che ci aiutano ad esprimere il nostro stato d’animo “triggerato”.

Anche WhatsApp ha ampliato le sue emoji proprio per permetterci e aiutarci a fare capire le nostre emozioni sia positive sia negative proprio come in questo caso.

Scopri anche cosa significa LOL! Ecco un altro termine che sta spopolando sui social.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/persone-copertura-piangere-314481/; https://pixabay.com/it/photos/donna-solitudine-tristezza-emozioni-1958723/

ultimo aggiornamento: 22-09-2019

X