Scopriamo insieme l’origine e il significato della parola agnostico, facendo anche alcuni esempi d’uso e il contesto in cui è utilizzata.

Quante volte di fronte ad un argomento di cui non si vanta estrema conoscenza e in particolare di natura religiosa, si è sentito utilizzare il termine agnostico? Ebbene con questa parola si sta ad indicare un atteggiamento con il quale ci si astiene dal dare un giudizio su un particolare problema in perfetto stile con il detto “Se non vedo, non credo”. Nello specifico l’agnostico è colui il quale afferma di non poter avere una risposta perché non è umanamente conoscibile una risposta per quell’argomento specifico. Questo tipo di posizione è assunta prevalentemente rispetto al problema della conoscenza di Dio, mentre è, ormai, un termine in disuso per quanto riguarda l’etica, la politica o la società.

  • Origine: dal greco (che significa non conoscibile).
  • Quando si usa: per indicare un atteggiamento di scetticismo basato sull’evidenza.
  • Lingua: greco.
  • Diffusione: globale .

Il significato e l’origine del termine agnostico

La posizione agnostica deriva nell‘antichità ed è stata utilizzata per la prima volta dal biologo inglese Huxley nel 1869. Con questo termine si assume un atteggiamento per affermare la non conoscenza su tutto quello che non può essere sottoposto ad una verifica razionale.

libro agnostico
libro agnostico

Un atteggiamento agnostico si ritrova anche nel pensiero di alcuni filosofi sia antichi che moderni, uno su tutti è stato Protagora, retore e filosofo greco, che assunse un atteggiamento agnosticismo sostenendo questo: “Riguardo agli dei, non ho la possibilità di accertare né che sono, né che non sono, opponendosi a ciò molte cose: l’oscurità dell’argomento e la brevità della vita umana”.

Esempi d’uso dell’atteggiamento agnostico

Ci sono molti esempi di frase in cui è possibile trovare l’atteggiamento agnostico, ecco alcune che sono state usate anche nei tempi antichi:

-“Essere agnostici non significa essere atei“.

-“Svilupparono un pensiero agnostico rispetto al cristianesimo“.

-“In realtà la laicità non detta linee di condotta morale, ma è un principio agnostico“.

Scopriamo anche cosa significa peripatetica!

TAG:
cosa significa

ultimo aggiornamento: 01-05-2021


Factory 21: nuovi talenti digitali nella House Of Production di Grazia.it

Leo Messi: a casa del campione, un “appartamento” da milioni di euro nel cuore di Miami