Spesso le persone pensano che l’outing e il coming out siano sinonimi. Ma in realtà la verità è un’altra. Ecco quali sono le differenze.

Sempre più spesso sui social e in televisione sentiamo parlare di persone che finalmente hanno deciso di compiere il proprio coming out. Cosa diversa, invece, è l’outing anche se ultimamente si è creata una cerca confusione tra i due termini tanto che molti pensano che siano sinonimi ma così non è.

Cosa vuol dire coming out?

Solo pochi giorni fa in tutto il mondo si è celebrato il coming out day. Letteralmente coming out vuol dire “uscire fuori” ed è l’espressione utilizzata per dichiarare la propria omosessualità. Sempre più spesso, soprattutto da quando esistono i social, tantissime persone hanno deciso di utilizzare i propri canali – come Instagram, Facebook e Tik Tok – per dichiarare a tutti la propria omosessualità.

Ma nel 2020 c’è ancora bisogna di sapere realmente l’orientamento sessuale di una persona? La risposta dovrebbe essere no, anche se tendenzialmente ancora molte persone nutrono dei pregiudizi e proprio contro questi si batte, ogni giorno, tutta la comunità Lgbt.

LGBT
Fonte foto: https://www.instagram.com/lgbt/?hl=it

Cosa vuol dire outing?

L’outing non è altro che una confessione pubblica di un’esperienza personale o di una cosa accaduta. Forse è proprio da qui che nasce la confusione tanto da mettere i due termini a paragone.

Ma c’è da specificare che contrariamente dal coming out, l’outing è sì una confessione ma fatta da una terza persona. Si parla, quindi, di outing quando una persona decide di confessare, a tutti, l’omosessualità di un altro e molto spesso senza neanche il consenso di quest’ultimo.

Fare outing per conto terzi, inoltre, non solo è un atteggiamento irrispettoso ma è anche pericoloso dal momento che si sta andando a violare la privacy di una persona.

Scopri le regole da seguire in caso di contatti stretti con persone positive al Covid 19


Bridgerton: ecco tutto quello che c’è da sapere sulla serie TV

Come affrontiamo le difficoltà economiche? Ce lo dice il nostro segno zodiacale