Come si carica lo smartwatch: tutto quello che devi sapere, dalla prima ricarica con il caricatore originale alla prima accensione.

Se stai approcciando adesso al mondo degli smartwatch, potresti aver bisogno di una guida che possa farti conoscere appieno tutte le potenzialità degli ‘orologi intelligenti’, dispositivi che ormai sono utilizzati quotidianamente da milioni di persone. Tra le prime problematiche che dovrai affrontare appena acquistato il tuo dispositivo c’è quello della ricarica. Scopriamo insieme come si carica lo smartwatch e tutto quello che devi sapere su questo aspetto per nulla banale.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Come si ricarica lo smartwatch

Diciamolo pure, senza nasconderci: tutti nelle nostre vite abbiamo avuto qualche dubbio per quanto riguarda la prima ricarica di un dispositivo nuovo, o anche la prima accensione. Spesso queste operazioni basilari, che sembrano fin troppo semplici, possono infatti portare a un malfunzionamento del nostro apparecchio, con conseguenze piuttosto fastidiose. Per questo motivo è bene informarsi prima e imparare, in questo caso, come si accende lo smartwatch e quali sono le buone pratiche per il primo caricamento.

Smartwatch
Smartwatch

La prima carica dello smartwatch è particolarmente importante, come per ogni altro dispositivo elettronico. Bisogna però fare una distinzione. Aprendo il tuo nuovo orologio intelligente avrai infatti visto che non ci sono cavi nella scatola. Questo perché gli smartwatch possono ricaricarsi in varie maniere.

Una delle situazioni più comuni riguarda la tecnologia dell’induzione magnetica. Il suo funzionamento è piuttosto semplice: basta mettere in contatto le bobine contenute nel dispositivo e nella base di ricarica. Si tratta del metodo più comune di ricarica wireless tramite un dock, solitamente di forma circolare, che a sua volta dovrà essere collegato a un pc, un powerbank e un caricabatterie a muro per poter essere caricato. Per essere certo che la ricarica sia partita devi aspettare che appaia sul display una saetta.

Esiste un caricatore universale per smartwatch?

Se la ricarica wireless non ti convince, puoi comunque utilizzare un caricatore universale o un carica batteria per smartwatch. In commercio ne esistono diversi. L’importante è però fare attenzione ai suoi valori. Devi infatti assicurarti che il caricatore rispetti i valori di voltaggio e intensità indicati nelle specifiche del dock, e presenti anche nel libretto delle istruzioni. L’utilizzo infatti di un caricatore con amperaggio più elevato potrebbe causare il surriscaldamento della batteria e col tempo finirebbe per rovinare la stessa. Cerca poi di informarti bene prima di utilizzare un caricatore qualunque: molti smartwatch marcati, come l’Apple Watch, non funzionano in fatti con quelli universali.

Come si carica lo smart bracelet con i pin magnetici

Un altro metodo di ricarica a distanza di molti modelli è quello che utilizza i pin magnetici, dei poli a due o quattro elementi dal funzionamento molto semplice. In questo caso devi utilizzare il caricatore in dotazione nella confezione e far combaciare i suoi piedini con i connettori magnetici, solitamente collocati sul retro del quadrante.

Qualora non riuscissi a farli combaciare perfettamente, prova a rimuovere il cinturino e dovresti risolvere il problema. Anche la base di ricarica dei pin dovrà a sua volta essere collegata tramite usb a un pc, un powerbank o con un cavo al caricabatterie a muro. Semplice no? Dopo aver effettuato la prima ricarica, potrai utilizzare il tuo orologio, scaricando anche tutte le app disponibili, compresa WhatsApp.

Riproduzione riservata © 2021 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 10-11-2021


Test seriologico prima della terza dose? Ecco come essere preparati

Vaccino, da dicembre la terza dose per gli over 40: tutti i dettagli