Dopo un anno nero per il trasporto aereo Volotea incrementa i viaggi… ma i disservizi sono sempre dietro l’angolo! Ecco come richiedere rimborso con ItaliaRimborso

Dopo un anno disastroso per il trasporto aereo dovuto dalla pandemia da Coronavirus, Volotea ha affermato a fine 2020 di voler incrementare il network in Italia, Spagna e Francia con 10 nuovi collegamenti, un aumento della frequenza dei voli nelle tratte già esistenti per migliorare il servizio sul territorio. Questi buoni propositi, tuttavia, possono sempre prevedere disservizi come quello dei voli in ritardo. Per correre ai ripari e sapere come muoversi scopriamo come richiedere rimborso con Volotea grazie a Italia Rimborso.

aereo decollo atterraggio

Disservizi Volotea: quando e come richiedere rimborso

Ci sono molte situazioni che danno accesso alla richiesta di rimborso da parte dei passeggeri della compagnia aerea Volotea: in caso di cancellazione del volo, overbooking, problemi con il bagaglio e anche, cosa che ci interessa maggiormente in questo frangente, volo in ritardo.

La compensazione pecuniaria per volo in ritardo è lecita quando il volo supera le 3 ore di ritardo e quando lo stesso non è dovuto a situazioni eccezionali che non dipendono dalla compagnia aerea (si parla di condizioni meteo avverse, bird strike, traffico aereo e altro). In tutti gli altri casi la compensazione è lecita e può ammontare a 250 euro per tratta aerea pari o inferiore a 1500 km, 400 euro con tratta che va dai 1500 ai 3500 km e infine un risarcimento da 600 euro con tratta aerea superiore a 3500 km.

Se si rientra nella circostanza in cui il risarcimento è lecito ItaliaRimborso può aiutare a muovere i primi passi nella richiesta e non solo: il suo compito (in caso di accettazione della pratica) è quello di seguirvi in maniera gratuita fino alla fine. Come muoversi? Come prima cosa dovrete far partire la vostra richiesta e farlo sarà semplicissimo: in ogni pagina del sito di ItaliaRimborso è presente un form compilabile che farà partire una segnalazione automatica che sarà presa in carico dagli operatori. Una volta presa in considerazione la richiesta, alla quale dovrete allegare un documento, il biglietto e la carta d’imbarco, gli operatori di ItaliaRimborso decideranno se prendersi carico della domanda inviando tutto il materiale a uno dei legali convenzionati con la start up. Seguire la pratica poi non potrebbe essere più semplice: sul sito è presente infatti il servizio Tracciamento Pratica per rimanere aggiornati.

Perché puntare su ItaliaRimborso

Abbiamo già detto che il servizio è completamente gratuito, ma non è l’unica motivazione che dovrebbe spingere a scegliere ItaliaRimborso per queste situazioni. La start up nata a Trapani e sviluppatasi ben presto in tutto il Paese, si avvale di personale altamente specializzato. E se non bastano queste informazioni a convincere non dovrete fare altro che andare a informarvi online: le recensioni raccolte su TrustPilot hanno fatto guadagnare a ItaliaRimborso una media di 4.8 stelle su 5 con commenti più o meno recenti. Ad esempio Stefano, che scrive in data 19 febbraio 2021, commenta così la sua esperienza: “Siete stati fantastici. Mai avrei pensato di ottenere il rimborso totale specialmente in questo periodo di grande recessione. Siete stati accurati, presenti e professionali. Grazie”. E non solo lui: “Seri, efficaci, professionali. Rimborso Ottenuto”, ammette con ben 5 stelle Irene.


Tutto su Lorenzo Musetti, la stella del tennis italiano

Quali sneakers regneranno nella moda streetwear femminile?