Come fare playlist su Spotify: il modo migliore per fare una playlist pubblica, magari di successo, sulla nota app di streaming musicale.

Ami la musica? Probabilmente allora la tua app di riferimento già da qualche anno sarà diventata Spotify. Se è vero che la piattaforma di streaming musicale svedese ha cambiato il mercato in maniera radicale ma anche negativa per molti fruitori di musica, è altrettanto vero che se si vuole avere una libreria musicale quasi illimitata sul proprio smartphone, l’app verde è diventata imprescindibile. Ma ti sei mai chiesto come fare playlist su Spotify? Devi sapere che molte delle playlist che ogni giorno ascoltiamo infatti sono state create da utenti come noi, che hanno voluto rendere pubbliche le loro creazioni. Scopriamo insieme tutti i trucchi per riuscire a crearne una, magari di successo!

Come creare una playlist pubblica su Spotify

Creare playlist su Spotify free è possibile, ma c’è una cosa che bisogna sapere prima di entrare nei dettagli. Per poter creare una lista di canzoni bisogna comunque iscriversi all’app, creando il proprio account. Per prima cosa, quindi, fai tap sul pulsante Iscriviti gratis e segui i passaggi suggeriti.

Spotify
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/musica-sul-tuo-smartphone-spotify-1796117/

Vediamo adesso nel dettaglio come fare una playlist di successo Spotify, sia che tu abbia uno smartphone o un tablet Android, sia che utilizzi iPhone e iPad o dei computer nella versione web. Dopo esserti collegato, clicca sulla voce La tua libreria e in basso cerca il pulsante Crea. Se hai un account Premium, clicca invece sulla voce Playlist e poi su Crea playlist. A questo punto devi scegliere il nome della playlist che hai in mente (puoi anche permettere all’app di assegnarne uno automatico). Dopo averla creata, clicca su Aggiungi brani e poi su + per aggiungere le canzoni che ti interessano dalla lista di suggeriti. In alternativa, puoi cercare i brani manualmente e aggiungerli premendo sempre sul pulsante +.

Gestire la propria playlist su Spotify

Dopo averle create, le tue playlist puoi ascoltarle, modificarle cambiando nome o canzoni presenti, e puoi anche trasformarle in qualcosa di diverso. Utilizzando l’opzione Playlist collaborativa potrai consentire ai tuoi amici di aggiungere, eliminare o cambiare l’ordine dei brani. Puoi quindi scegliere se rendere privata la tua playlist, per fare in modo che solo tu possa ascoltarla. Puoi anche scaricarla per poterla ascoltare anche offline (opzione riservata agli utenti Premium), o ancora condividerla sui tuoi social preferiti. Ma come fare per renderla di successo?

Playlist di successo? Alcuni suggerimenti

Per poter ambire al successo su Spotify devi per prima cosa guardarti intorno. Studia le playlist Spotify migliori, carpiscine i segreti, cerca di capire il trend del momento e infilati in un certo filone. Ovviamente, fondamentale sarà non solo la scelta delle canzoni, ma anche del nome, che deve essere intuitivo e deve rispondere all’intento di ricerca che vuoi soddisfare, rimanendo però accattivante.

Se il nome sarà quello giusto, e le canzoni all’interno della playlist saranno coerenti con il nome che hai usato (se crei la playlist ‘Trap 2020’ non avrebbe senso inserire brani jazz degli anni Novanta, per fare un esempio), stai sicuro che gli ascolti cresceranno piano piano e le tue playlist diventeranno piano piano conosciute da più utenti. E chissà che il tuo hobby non possa evolversi in qualcosa di diverso… Non vedi l’ora di provare? Corri a iscriverti sul sito ufficiale!

Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/musica-sul-tuo-smartphone-spotify-1796117/

ultimo aggiornamento: 12-09-2021


Frasi per zii speciali, cosa scrivere: le dediche più emozionanti

LolaVie: Jennifer Aniston lancia la sua prima linea beauty dedicata ai capelli