Come fare maschera arancia pulizia viso

Tutto quello che c’è da sapere sull’utilizzo dell’arancia per la realizzazione di maschere di bellezza

chiudi

Caricamento Player...

Fra gli agrumi più amati di sempre, l’arancia, risulta un prezioso alleato anche lontano da tavola. Infatti, grazie ai suoi molteplici benefici, la cosmesi lo sceglie da sempre come protagonista di molti prodotti dedicati alla cura della propria immagine. Lontano dagli scaffali e dai prodotti preconfezionati, questo agrume si offre inoltre come facile ingrediente da adoperare per la realizzazione di maschere naturali, create comodamente a casa propria e secondo le proprie esigenze. La sua combinazione con quella di altri elementi, infatti, da vita a molteplici possibilità d’uso. Ma scopriamone alcune delle possibili e predilette realizzazioni:

Maschera all’arancia e argilla

Dedicata al trattamento della pelle grassa o acneica, questa maschera permette una pulizia profonda, favorendo il rinnovo cellulare della cute. Per ottenerla serve: mezza arancia (il succo), 5 cucchiaini di argilla verde e acqua quanto basta. Reperiti tutti gli ingredienti, basterà aggiungere all’argilla il succo e continuare a lavorarla – se necessario anche con l’acqua – fino a quando non si ottiene un composto omogeneo. Amalgamato il tutto, lo si può riporre in frigo per poi applicarlo sul viso, lasciandolo in posa per mezz’ora.

Maschera all’arancia e miele

Finalizzata alla stimolazione della circolazione, questa maschera agisce anche sul sebo, che dopo la prima applicazione viene inibito. Per realizzarla basta un’arancia, di cui si tratterrà il succo e la polpa e mezzo cucchiaio abbondante di miele. Questi due ingredienti vanno amalgamati fino alla creazione di un composto omogeneo, che andrà applicato sul viso per poco meno di mezz’ora.