Giorgio Chiellini ha dedicato la vittoria dell’Europeo 2020 al compagno Davide Astori, morto nel 2017: le sue parole commuovono i fan.

La vittoria dell’Italia agli Europei 2020 ha riportato la coppa nel bel Paese dopo ben 53 anni. La Nazionale, all’indomani della finale contro l’Inghilterra, è stata ricevuta dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella presso il Quirinale. Il capitano Giorgio Chiellini ha dedicato il trionfo a Davide Astori, calciatore morto prematuramente nel 2017.

Chiellini dedica la vittoria all’Europeo ad Astori

Sergio Mattarella, Presidente della Repubblica Italiana, ha ricevuto gli Azzurri allenati da Roberto Mancini in Quirinale. All’indomani della vittoria dell’Italia contro l’Inghilterra, la Nazionale è tornata a Roma con la coppa degli Europei 2020. Il titolo di Campioni d’Europa non “tornava a casa” da ben 53 anni. Una gioia per tutti gli italiani del mondo, arrivata in un periodo storico particolarmente difficile, segnato dalla pandemia da Covid-19. Alla corte di Mattarella, il primo a prendere la parola è stato Giorgio Chiellini, difensore e capitano dell’Italia. Ha dichiarato:

Caro Presidente, mi permetta di ringraziarla a nome mio e della squadra, la sua presenza è stato un gesto importante. Volevamo dedicare la vittoria a lei e ai milioni di italiani nel mondo che non ci hanno mai fatti sentire soli, accompagnandoci nel viaggio. Estendiamo la dedica a Davide Astori, l’avremmo voluto qui con noi, è sempre presente nei pensieri e nei cuori di chi l’ha conosciuto“.

Chiellini, oltre a dedicare la vittoria al Presidente della Repubblica e ai tantissimi italiani sparsi in ogni angolo del globo, ha riservato un pensiero anche ad Astori. Gli Azzurri avrebbero voluto avere Davide in campo e, in un certo senso, è come se l’indimenticabile calciatore della Fiorentina li avesse davvero accompagnati in questa grande avventura.

Il messaggio di fratellanza di Giorgio Chiellini

Chiellini ha proseguito la dedica lanciando un importante messaggio di fratellanza. Ha parlato della squadra, ma ha spiegato che a fare la differenza è stata la profonda amicizia che lega tutti loro. Ha dichiarato:

Questo è un gruppo che non si è mai perso d’animo anche nelle difficoltà, sostenendosi e anteponendo l’interesse della squadra al singolo. Se oggi siamo qui non è solo per un rigore in più segnato, ma perché l’abbiamo trasformato condividendo l’amicizia, uno dei sentimenti più belli della vita. Matteo (Berrettini, ndr), in queste settimane ci hai fatto sognare, tifavamo come fosse un compagno. Non ti fermare. Questo legame ci ha fatti sentire fratelli d’Italia, pronti a tutto per la chiamata del paese che amiamo“.

Il messaggio lanciato da Chiellini è da pelle d’oca e, dopo quanto avvenuto con alcuni festeggiamenti post partite degli Europei 2020, era davvero necessario.


Roberto Mancini, i genitori: “Se lo sentiva…”

Fabrizio Corona scrive alla sua ex Belen per la nascita di Luna Marì