Chiara Ferragni batte Fedez ai go kart: sfida tra fidanzati su Instagram

Chiara Ferragni è imbattibile anche ai go kart e lo sa bene Fedez che l’ha imparato a sue spese: “Sono arrivata terza a una corsa di go kart mentre Fedez è arrivato decimo”

chiudi

Caricamento Player...

Inizialmente nessuno ci credeva, ma la storia d’amore tra il rapper Fedez e la fashion blogger Chiara Ferragni oggi si va veramente a gonfie vele. I due fidanzati si sono sfidati in un’avvincente gara sui go kart, ma il rapper è arrivato ultimo, stracciato dalla bella compagna bionda. “Sono arrivata terza a una corsa di go kart mentre Fedez è arrivato decimo”, scrive, rigorosamente in inglese la fashion blogger più famosa di tutte. E Fedez, dal suo profilo rilancia: “Ieri sfida ai go kart… ovviamente sono arrivato ultimo“, con la classica autoironia che lo contraddistingue.

Una foto pubblicata da Chiara Ferragni (@chiaraferragni) in data:

Chiara Ferragni è appena tornata in Italia dopo l’ultimo viaggio negli States

La blogger per lavoro è sempre in giro per il mondo, e ogni volta che è in Italia ne approfitta per trascorrere più tempo possibile con il compagno.

All’inizio nessuno credeva nella loro storia d’amore, ma i fatti hanno smentito le malelingue. La fashion blogger aveva dichairato a Vanity Fair:

“Ho conosciuto Fedez ad un pranzo con amici, lo scorso dicembre. Sentendolo parlare, ho pensato: oltre che figo, è anche intelligente. Ma conoscevo solo un paio di sue canzoni e non avevo mai visto X Factor. Poi quest’estate, i miei amici mi hanno detto che mi aveva messo in una canzone, “Vorrei ma non posto”. Ho pensato, mamma mia, avrà scritto cose orribili su di me.

In America non è tra le hit, ma quando sono arrivata in Italia è stata la prima canzone che ho sentito in macchina, alla radio. Ho fatto un piccolo video in cui cantavo il mio pezzo. Lui l’ha visto e ha postato un video buffo su Snapchat in cui diceva “Chiara limoniamo”. Abbiamo iniziato a scriverci, mi ha invitato a cena. E io ho pensato: bello, mi piace, così diretto. I ragazzi di oggi sono troppo indecisi”.