Sapete proprio tutto su Spike Lee? Il suo nome è una leggenda a Hollywood e nella sua esistenza, privata e professionale, si annidano tante curiosità sorprendenti…

Regista, sceneggiatore, attore, produttore e scrittore, talento visionario della macchina da presa non sempre. gradito alla critica ma comunque personalissimo e travolgente: è Spike Lee sul set e nella sfera professionale, ma cosa si sa della sua storia più nascosta? Partiamo dalla biografia per ricostruirne il ritratto lontano dalle luci del successo.

Chi è Spike Lee e dove vive?

Spike Lee è nato ad Atlanta, sotto il segno dei Pesci, il 20 marzo 1957, e vive a New York. È considerato uno dei più effervescenti e celebri registi afroamericani della storia, firma di opere cinematografiche dedicate ai temi più caldi dell’attualità (dalla politica al razzismo, alla discriminazione e alle droghe).

Non solo film: Spike Lee ha diretto diversi spot pubblicitari famosi (alcuni con l’amico Michael Jordan come volto di punta), e ha guidato la regia di alcuni dei videoclip storici della musica mondiale (per artisti del calibro di Michael Jackson, Tracy Chapman, Stevie Wonder, Prince, Eros Ramazzotti…).

Il regista ha perso sua madre nel 1976, stroncata da un cancro al fegato, e sarebbe stata la nonna materna di Spike Lee, Zimmie Shelton, a occuparsi della famiglia dopo il devastante lutto.

TONYA LEWIS SPIKE LEE
TONYA LEWIS SPIKE LEE

Chi è la moglie di Spike Lee?

Tonya Linette Lewis è la moglie del regista, con cui condivide la passione per il cinema. Anche lei, infatti, è un’attrice e produttrice, madre dei due figli di Spike Lee, Satchel e Jackson. La coppia si è unita in matrimonio nel 1993, e la loro è una delle unioni inossidabili del jet set.

Sui social, la Lewis è particolarmente attiva con campagne a favore delle donne, ma sul profilo Instagram dell’amato marito i contenuti sono prevalentemente lontani dal riprodurre i lineamenti della loro vita privata.

Spike Lee in 12 curiosità

– Spike Lee è lo pseudonimo di Shelton Jackson Lee, vero nome del regista. Il nomignolo Spike (he significa “magro”, “ribelle”) gli sarebbe stato dato dalla madre per via della sua corporatura e del suo carattere.

– Il padre, Bill Lee, è un musicista jazz e ha firmato la colonna sonora di numerose pellicole del regista. La madre, Jacquelyn Carroll Shelton, era un’insegnante.

– Sono quattro i fratelli del regista: Cinqué, Chris, David e Joie. Il primo e l’ultima sono entrambi attori.

– Spike Lee ha vissuto prima a Chicago e poi a Brooklyn, sognando inizialmente un futuro come giocatore di basket (a cui avrebbe poi dovuto rinunciare per il poco talento e il fisico esile.

Oscar per il documentario 4 Little Girls, nel 2003 ha ricevuto il Premio César alla carriera (Oscar per la stessa nel 2015).

Questa è la mia storia e non ne cambio una virgola è il titolo della sua autobiografia.

– Una delle stelle sulla celebre Hollywood Walk of Fame porta il suo nome.

– Si narra che da bambino odiasse materie come la scienza e la matematica, e che a scuola fosse forte in letteratura inglese.

– Il libro che più lo avrebbe influenzato è l’autobiografia di Malcolm X.

– Spike Lee è un tifoso della squadra di basket NBA dei New York Knicks, ma c’è una chicca che molti non conoscono e riguarda proprio lo sport: nel 2005 si è abbonato all’Inter, sua la tessera numero 40.000!

– Nel 2018, riporta il Corriere della Sera, avrebbe dichiarato che non prenderebbe “neppure una birra con Salvini“.

– Ha diretto trama e regia della modalità “La mia carriera” nel videogame NBA 2K16.

Il lockdown fa ingrassare? Scarica QUI la dieta da seguire ai tempi del coronavirus.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
spike lee Tonya Lewis Lee

ultimo aggiornamento: 09-06-2020


Chi è Camilla Ghini: tutte le info sulla presenza fissa di Forum (e figlia di Massimo)

Pau Donés: tutto quello che c’è da sapere sull’ex leader degli Jarabe de Palo