Dalle origini al palco di Sanremo, fino alle celebre collaborazioni con i più grandi nomi della musica. Ecco carriera, vita privata e curiosità di Rocco Hunt.

Originario della Campania, il rapper Rocco Hunt è riuscito a imporsi sulla scena nazionale attraverso le sue canzoni e importanti collaborazioni con i più grandi nomi della musica italiana, tra cui Neffa e Clementino. La sua storia artistica è fatta di piccoli e grandi traguardi, e nella vita privata c’è anche la gioia di un figlio e una compagna, che sembra essere piuttosto gelosa… Scopriamo biografia, carriera e curiosità sul rapper salernitano di Nu juorno buono e Se mi chiami.

Chi è Rocco Hunt?

Rocco Hunt, all’anagrafe Rocco Pagliarulo, è nato a Salerno, il 21 novembre 1994 sotto il segno dello Scorpione. È cresciuto nel quartiere Pastena insieme a papà Giovanni Pagliarulo e mamma Alfonsina. Ha due fratelli, Francesco e Gabriele.

Si diploma con fatica in ragioneria, dopo essere stato bocciato due volte, e da ragazzino lavora per due anni nella pescheria dello zio, imparando a pulire il pesce. La sua è una famiglia di umili origini, come ha sempre dichiarato con orgoglio.

Sin da giovanissimo inizia a farsi strada nel mondo della musica, assumendo lo pseudonimo di Hunt MC. Muove i primi passi nella galassia hip hop all’età di 11 anni, e a soli diciassette, nel 2011, arriva a pubblicare Spiraglio di periferia, un mixtape che si è fregiato della collaborazione di artisti come Clementino.

ROCCO HUNT
ROCCO HUNT

La carriera di Rocco Hunt

Arriva quasi subito la consacrazione al successo. Nel 2014 infatti, trionfa tra le Nuove proposte di Sanremo 2014, con il suo singolo Nu juorno buono, brano che gli è valso anche il Premio Emanuele Luzzati e quello Assomusica.

L’album che contiene il brano e dal titolo ‘A verità, vede la partecipazione di molti nomi autorevoli del mondo rap e non solo, tra cui Ensi, Gemitaiz e i cantautori Federico Zampaglione ed Eros Ramazzotti, piazzandosi al primo posto della classifica italiana.

L’album del 2015 SignorHunt vede tra gli altri, una collaborazione speciale, quella con Neffa nel brano Se mi chiami, che riscuote grande successo di pubblica e critica. L’anno seguente partecipa alla 66ª edizione del Festival di Sanremo con il singolo Wake Up, che si aggiudica il nono posto della classifica finale.

Ha all’attivo molte collaborazioni famose, come quella del 2016 con Annalisa, nel singolo Stella Cadente, e quelle successive con Achille Lauro, J-Ax, i Boomdabash e di nuovo Neffa, contenute nel quarto album del 2018, dal titolo Libertà.

Nel luglio 2020, pubblica il singolo A un passo dalla Luna, realizzato insieme a Ana Mena, mentre del settembre dello stesso anno si fregia di un’altra celebre collaborazione, quella con Gigi D’Alessio nel brano Chiove, contenuto nell’album del cantante napoletano, Buongiorno.

La vita privata di Rocco Hunt

Non si sa quasi nulla della compagna del rapper, che si è mostrato sempre molto riservato sul suo privato. Pare si chiami Ada, come sembra essersi lasciato sfuggire il cantante durante un’intervista con TV Sorrisi e Canzoni, nella quale avrebbe anche dichiarato che è piuttosto gelosa.

Secondo i rumors, sarebbe originaria di Salerno come il rapper, ma nemmeno su questo dato c’è una conferma. Quello che è certo è che da questo amore è nato un bambino, Giovanni, primogenito di Rocco Hunt venuto alla luce nel giorno della Festa del papà, anno 2017!

L’artista aveva annunciato di essere diventato padre proprio sul suo profilo Instagram, incassando una mole imponente di auguri e like. Seguitissimo sui social, non smette di condividere foto dal palcoscenico e anche qualche scatto romantico in compagnia della dolce metà.

Dove abita e quanto guadagna Rocco Hunt

Rocco Hunt ha lasciato la sua Salerno per motivi lavorativi e abita a Milano, anche se non è noto il quartiere.

Non si conoscono i guadagni dell’artista, anche se sappiamo che il successo ottenuto gli ha permesso di aiutare economicamente la sua famiglia. Nonostante questo, Rocco ha sempre dichiarato di non dimenticare le sue origini e di esserne fiero.

Rocco Hunt in 8 curiosità

– Hunt è tra gli autori del tormentone Roma-Bangkok, singolo che vale 7 dischi di platino, interpretato da Giusy Ferreri e Baby K.

– Nel 2012 ha tenuto un corso di rap riservato ai detenuti del carcere minorile di Airola.

– Ha rifiutato di scrivere un nuovo inno per la squadra del Napoli, fortemente voluto da Aurelio De Laurentiis. Il motivo? Tutto in una puntuale risposta: “Non sono tifoso, consiglio Clementino” (da Il Mattino).

– Su Instagram si chiama Poeta urbano, nome del suo primo album, pubblicato nel 2013.

– Nel 2014 ha scritto un libro dal titolo, Il sole tra i palazzi, in collaborazione con Federico Vacalebre.

– Nell’ottobre 2014, Il 18 partecipa in qualità di ballerino per una notte al talent show Ballando con le stelle.

– Nel 2017 scrive il brano musicale Invece no, in cui il rapper volge una critica nei confronti di Francesco Gabbani.

-Nel luglio del 2019 ha dichiarato l’intenzione di volersi ritirare dalle scene. Pochi giorni dopo ha cambiato idea, facendo dietrofront.

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
rocco hunt

ultimo aggiornamento: 02-10-2020


Roberto D’Agostino: dal debutto come disc jockey al successo

Ana Mena, la cantante che duettato con Rocco Hunt, fidanzata con un calciatore!