Rob Cohen è famoso per aver firmato la regia di alcuni celebri film, ma anche per essere finito nel vortice di terribili accuse da parte di Asia Argento. Ecco la sua storia…

La storia di Rob Cohen è fatta di importanti successi nel mondo del cinema che conta, ma anche di scandali. La sua biografia ritrae un percorso costellato di impegni dietro la macchina da presa, Oscar sfiorati e sinistre ombre dal passato. Vi sveliamo chi è il cineasta che Asia Argento ha accusato pubblicamente di stupro, dalle origini a ciò che si cela nella sua vita privata.

Chi è Rob Cohen e dove vive?

Rob Cohen è un famoso regista, finito al centro delle cronache per le accuse di stupro mossegli da Asia Argento dopo la condanna del produttore di Hollywood Harvey Weinstein.

Nato sotto il segno del Toro, il 12 maggio 1949 a Cornwall, Stato di New York, vive negli Stati Uniti ed è anche un produttore cinematografico e sceneggiatore che ha alle spalle la regia di film di notevole successo (e due nomination agli Oscar).

La sua carriera è iniziata con Dragon – La storia di Bruce Lee, per poi consacrarsi nel firmamento delle stelle del cinema con pellicole come Dragonheart e Daylight – Trappola nel tunnel. Sua la firma dietro cult come Fast and Furious e xXx (il primo con l’indimenticabile Paul Walker ed entrambi con Vin Diesel).

La vita privata di Rob Cohen

La vita privata del regista è piuttosto intensa, e alle sue spalle c’è il matrimonio “lampo” con Diane Mitzner (1986 – 1987) da cui ha avuto il figlio Kyle Cohen, attore transgender poi diventato Valkyrie Weather.

Nel 2019, secondo quanto riportato da Hollywood Reporter, quest’ultima lo avrebbe accusato di violenze sessuali subite nell’infanzia. Accuse che ill cineasta ha sempre rigettato. Dopo le nozze con la prima consorte, è arrivato l’amore con la seconda donna che ha portato all’altare, Barbara Cohen. Rob Cohen l’ha sposato nel 2006 e dalla seconda moglie ha avuto tre figli: Zoe, Jasi e Sean, tre gemelli nati nel 2008.

Le accuse di Asia Argento

Successe nel 2002 mentre giravamo xXx. Abusò di me facendomi bere il Ghb (tristemente nota come “droga dello stupro”, ndr), ne aveva una bottiglia. Ai tempi sinceramente non sapevo cosa fosse“: questo lo sfogo di Asia Argento sulla presunta violenza subita dal regista.

Le parole dell’attrice sono state affidate ai microfoni di Verissimo, in una intervista rilasciata a Silvia Toffanin nel 2021. “Non l’ho denunciato perché non avevo capito cosa fosse successo. L’ho scoperto dopo parlando con un mio amico che mi ha aperto gli occhi su quella sostanza. Non so che cosa porti un uomo a voler andare a letto sostanzialmente con un cadavere. Non volevo raccontarlo per non alzare un nuovo polverone, però altre due donne hanno parlato contro di lui, tra cui sua figlia, e allora l’ho fatto“.

3 cose da sapere su Rob Cohen

– Rob è il diminutivo del suo nome, Robert.

– Dopo il successo di Fast and Furious e xXx, Cohen si è rifiutato di girare il seguito e ha virato sulla produzione di Stealth – Arma suprema (2005), tre anni prima di passare alla regia de La mummia – La tomba dell’Imperatore Dragone (2008).

– Rob Cohen risulta assente sui social.


Alan Friedman: chi è il giornalista e opinionista televisivo

Matteo Ranieri: tutto sul corteggiatore di Uomini e Donne