La sua carriera di attore e doppiatore è ricca di tappe straordinarie, ma chi è Massimo Popolizio oltre le luci della ribalta? Vi raccontiamo la sua storia…

Dalle origini al successo tra teatro, cinema e televisione, quella di Massimo Popolizio è una biografia tutta da scoprire e da gustare. Molte, nel suo percorso personale e professionale, le curiosità che non tutti conoscono e che ora, attraverso quello che è emerso sul suo conto via web e in alcune interviste, siamo in grado di racchiudere in un “viaggio” alla scoperta del suo poliedrico mondo.

Chi è Massimo Popolizio e dove vive?

Massimo Popolizio è nato a Genova, sotto il segno del Cancro, il 4 luglio 1961. Vive a Roma insieme alla sua famiglia, ed è famoso per la sua carriera di attore, doppiatore e regista.

Teatro, cinema e tv sono le dimensioni in cui ha fatto crescere il suo talento, forte di un successo che lo ha consacrato tra gli artisti di punta del panorama italiano.

Le sue origini sono di Altamura (Bari), e si è formato all’Accademia d’Arte drammatica “Silvio d’Amico”. Luca Ronconi è il regista con cui ha poi avviato una solida collaborazione.

Massimo Popolizio
Massimo Popolizio

Chi è la moglie di Massimo Popolizio?

Massimo Popolizio ha sposato una collega, Gaia Aprea, e la coppia non ha avuto figli. La moglie è un’affermata attrice, volto che il pubblico ha visto anche sul piccolo schermo in produzioni come Carabinieri 3.

Classe 1972, Gaia Aprea è nata a Roma – città in cui vive con il marito – ed è figlia del famoso pianista e direttore d’orchestra Bruno Aprea. Non si conosce molto altro sulla vita privata della coppia, e nemmeno Instagram aiuta a dissolvere il mistero sul resto della storia…

Altre 10 cose da sapere su Massimo Popolizio

– Il suo esordio a teatro risale al 1983.

– Tra i riconoscimenti per la sua attività teatrale, il Premio Ubu come miglior attore per gli spettacoli “Re Lear” di William Shakespeare e “I due gemelli veneziani” di Carlo Goldoni…

– Sua la regia per lo spettacolo “Ragazzi di vita”, tratto dal romanzo di Pier Paolo Pasolini, che tra protagonisti ha avuto Lino Guanciale.

Romanzo criminale, Mare nero e Mio fratello è figlio unico sono solo alcuni dei prestigiosi set che lo hanno visto in scena.

– Ha avuto un ruolo nella commedia L’abbiamo fatta grossa, di Carlo Verdone, e ha vestito i panni del giudice Giovanni Falcone nel film Era d’estate, di Fiorella Infascelli (interpretazione che gli è valsa un Nastro d’argento speciale, condiviso con Beppe Fiorello (interprete di Paolo Borsellino nella stessa pellicola).

Sono tornato è il film in cui ha interpretato Benito Mussolini.

– Sapete che ha prestato la voce a celebri personaggi di cinema e tv? Come Lord Voldemort, volto malefico della saga di Harry Potter, ha doppiato anche Tom Cruise in Eyes Wide Shut, Lionel Abelanski in Train de vie, Tim Roth nel film La leggenda del pianista sull’oceano, l’intramontabile Bruce Willis in Armageddon – Giudizio finale… Dal 2009 è doppiatore di Cal Lightman, protagonista della serie Lie to Me!

– Durante i primi passi come attore, alla ricerca di un posto nel mondo della recitazione che conta, vendeva pentole porta a porta….

– Tra i suoi hobby c’è quello di piantare alberi, e ama molto immergersi nella natura durante il suo tempo libero.

– Non tutti sanno che ha una collezione impressionate di fossili. Ne ha parlato a IL, magazine del Sole 24 Ore, svelando di avere una vera e propria wunderkammer in cui custodisce gli oggetti più curiosi e inaspettati: “Nidi di uccello caduti o gusci di tartaruga“, ma anche sassi e molto altro ancora…


Laura Marinoni, tutto sulla bravissima attrice teatrale

Benedetta Dolfi, tutto sull’ex compagna di un noto personaggio della tv