Il suo nome è rimbalzato su tutti i media: lei è la prima donna a ricoprire la carica di presidente della Corte costituzionale. Ma chi è Marta Cartabia?

Scopriamo chi è Marta Cartabia, la prima donna ad essere eletta presidente della Corte costituzionale (all’unanimità). La sua storia parla chiaro, e vogliamo raccontarvela con un tuffo tra biografia e curiosità. Partiamo dalle origini per poi trovare qualche curiosità sulla sua carriera, a partire dal quel ministero sfiorato…

Chi è Marta Cartabia?

Nel 2019 il nome di Marta Cartabia è rimbalzato prepotentemente nell’arena politica, a ridosso del fallimento del contratto di governo Lega – 5 Stelle. Cartabia è stata indicata come premier (sarebbe stata la prima donna a diventarlo nella storia), ma si è presto tirata fuori dai giochi, abbandonando in poche ore la corsa alla premiership e quindi il possibile primato che l’avrebbe vista approdare a Palazzo Chigi dopo le dimissioni di Giuseppe Conte. Anche perchè sappiamo bene come è finita nell’agosto 2019!

MARTA CARTABIA
MARTA CARTABIA

Classe 1963, è originaria di San Giorgio su Legnano ed è nata il 14 maggio, segno zodiacale Toro.

Una carriera brillante la sua, famosa costituzionalista, giurista e accademica, giudice costituzionale e vicepresidente della Corte costituzionale dal 2014. Cilegina sulla torta della sua carriera, l’elezione del dicembre 2019 a presidente della Corte costituzionale all’unanimità (con 14 voti a favore), una carica della durata di 9 mesi.

La vita privata di Marta Cartabia

Nella vita privata di Marta Cartabia trovano un posto in prima fila il marito e i figli, anche se i suoi affetti sono avvolti nel più stretto riserbo. Non ci sono precisi riferimenti alla sua esistenza lontana dai riflettori degli impegni che ha assunto, essendo donna molto riservata e mai sopra le righe.

Dove vive Marta Cartabia?

Non è chiaro dove abiti esattamente, ma possiamo intuire che il fulcro delle sue attività sia proprio la Lombardia, sua regione d’origine. È legatissima a Legnano, dove ha trascorso l’infanzia fino all’età dei 13 anni.

Tra i suoi più grandi e affettuosi ricordi c’è quello della nonna materna Antonietta, donna che l’ha vista nascere e per la quale ha sempre nutrito un profondissimo amore.

Marta Cartabia in 7 curiosità

– Nel 2018 è stata data come possibile ministro del governo Cottarelli, mai realizzato.

– Ha una grandissima passione per la montagna e adora la Valle d’Aosta, dove ha una casa e dove è stata insignita del titolo di ‘Ami de la Vallée d’Aoste’.

– È laureata con lode in Giurisprudenza, e la sua passione per la giustizia costituzionale l’ha resa una delle donne più brillanti e preparate del settore.

– Ha svolto attività di ricerca negli USA, impegnata preso la University of Michigan Law School di Ann Arbor.

– Nel 2004 è diventata professore ordinario di Diritto costituzionale presso l’Università degli Studi di Milano-Bicocca, ma ha insegnato anche in atenei esteri come Tours, Tolone, San Sebastián, Eichstätt.

– È tra i fondatori (ma anche co-direttrice) di Italian Journal of Public Law, prima rivista italiana del settore giuridico in lingua inglese.

– Non è presente sui social, quindi niente attività su Instagram o Facebook

Quanto guadagna un giudice costituzionale?

Un’inchiesta del Corriere della Sera del 2015 (quando presidente era Alessandro Criscuolo) riportava: “Il segretario generale, Carlo Visconti, […] dà mano alle carte: ‘Sono 360 mila euro lordi. Netti fanno molto meno: 12.618 euro al mese’“.

Scopri le regole da seguire in caso di contatti stretti con persone positive al Covid 19


Roberto Giacobbo: tutto sul conduttore di Freedom guarito dal Coronavirus!

I profumi Kenzo e la storia del loro designer, Kenzo Takada