La straordinaria storia di Marisa Bellisario è uno scrigno di successi e insegnamenti. A partire dal carattere di svolta del suo approccio al mondo del lavoro…

Un docu-film per raccontare la grande avventura e il profilo della prima donna manager d’Italia, Marisa Bellisario: si intitola Marisa Bellisario – Gentlemen and Marisa ed è stato oggetto del format di Rai 3 Illuminate 2, con la voce narrante dell’attrice Violante Placido. Scopriamo la storia della dirigente d’azienda che ha stregato lo sguardo di un’intera epoca.

Chi era Marisa Bellisario?

Marisa Bellisario è nata a Ceva, sotto il segno del Cancro, il 9 luglio 1935. Morta a Torino, il 4 agosto 1988, ha vissuto una vita straordinaria dal respiro rivoluzionario.

È diventata un’eccellente manager, la prima donna in Italia a sfidare un sistema fino ad allora a totale impronta maschile, e il suo nome risuona nella storia dei grandi.

Padre pugliese, originario di Gioia del Colle, madre ligure, di Altare, ha completato i suoi studi in Ragioneria per poi laurearsi in Economia presso l’Università del capoluogo piemontese. Era il 1959, l’alba di una strabiliante avventura rosa nel mondo delle nuove tecnologie.

Marisa Bellisario
Fonte foto: https://it.wikipedia.org/wiki/File:Marisa_Bellisario.jpg

Chi è il marito di Marisa Bellisario

Marisa Bellisario, morta a soli 53 anni per un cancro alle ossa, si è spenta dopo una vita d’amore con il marito, Lionello Cantoni. I due, conosciutisi durante l’impiego in Olivetti, non hanno avuto figli ma hanno condiviso le grandi gioie del successo.

La malattia di Marisa Bellisario l’ha strappata al suo universo nel momento più vivo dell’esistenza. Lionello Cantoni, che ha sposato nel 1969, per amore di lei ha lasciato la prima moglie. Lui, professore universitario di informatica a Torino, ha abbracciato la luce abbagliante di quella donna dal carattere forte e dallo sguardo spalancato sul mondo.

Dove abitava Marisa Bellisario?

Marisa Bellisario viveva a Torino, e si è spenta nella sua villa del capoluogo piemontese che condivideva con il marito. Dopo la laurea si era spinta a Milano, entrando nella sezione elettronica dell’Olivetti.

La sua è stata una sfida alla disparità di genere, lungo la strada di una visione interamente nuova di una galassia lavorativa fino ad allora pensata e fatta a misura di uomo.

Simbolo della declinazione femminile capace, forte di una sua identità riconoscibile e fiera oltre le mura domestiche, ha saputo intercettare le fratture culturali in cui insinuare il suo straordinario approccio a quello che sarebbe stato il definitivo riscatto delle donne nel mondo del lavoro.

Il coraggio, ancor prima di un prismatico talento, le è stato fedele compagno di vita e le avrebbe dato ragione di una tenacia senza sconti. La presidenza della Olivetti Corporation of America e il timone dell’Italtel, prima donna al vertice di un’azienda pubblica, sono soltanto alcuni risultati indelebili della sua lungimiranza.

5 curiosità sulla prima donna manager italiana

• A Marisa Bellisario sono intitolati una fondazione e un premio destinato alle donne che si distinguono nel mondo del management e dell’economia.

• Le sue acconciature hanno segnato un’epoca e in America era stata ribattezzata “The Legs”, in onore alle sue gambe.

• La sua figura di punta in un tessuto prettamente maschile le è valsa la curiosa definizione di “Signora con i baffi“.

Marisa Bellisario – Gentlemen and Marisa è il docu-film in onda su Rai 3 nel ciclo Illuminate, voce narrante di Violante Placido.

• Il suo vero nome è Maria Isabella Bellisario, per tutti semplicemente Marisa.

Fonte foto: https://it.wikipedia.org/wiki/File:Marisa_Bellisario.jpg

Perchè vaccinarsi contro l'influenza? Pro o contro

TAG:
lionello cantoni marisa bellisario olivetti

ultimo aggiornamento: 14-11-2019


Chi è Davide Graziano, l’ex compagno di Luciana Littizzetto?

4 curiosità su Andreas Muller: i tatuaggi, l’infanzia e quel rapporto speciale con…