Enrico Crippa è poco noto ai più ma ha una carriera davvero sfolgorante nell’ambito della ristorazione. Scopriamo di più sulla biografia, la carriera e la cucina di uno chef da tre stelle Michelin.

Enrico Crippa, chef ospite di MasterChef 11, è uno dei maggiori chef italiani al mondo. Tre stelle Michelin, sesto chef a livello mondiale secondo Top Best Chef Awards del 2017, il ristorante in cui lavora ad Alba è 29esimo nella lista dei migliori 50 ristoranti al mondo. Numeri da capogiro, eppure è poco conosciuto fuori dal suo ambiente. Scopriamo qualcosa su di lui.

Enrico Crippa: biografia e carriera

Enrico Crippa nasce a Carate Brianza, in Lombardia, nel 1971. Si diploma all’Istituto alberghiero di Monte Olimpino, a Como. A sedici anni inizia la sua esperienza nel campo della ristorazione come apprendista nello storico ristorante milanese di Gualtiero Marchesi. Da qui collaborerà con alcuni tra i migliori chef europei: Christian Willer, Gislaine Arabian, Antoine Westermann, Michel Bras e Ferran Adria.

Nel 1990 e nel 1992 riceve il primo premio del Concorso Artistico di Cucina. Nel 1996 avvia a Kobe il ristorante di Gualtiero Marchesi e resta in Giappone al Rhiga Royal Hotel fino al 1999. Rientra in Italia e nel 2006 incontra la famiglia Ceretto con la quale, nel 2005, dà avvio al Ristorante Piazza Duomo, ad Alba. Il 2006 è l’anno della prima stella Michelin, seguono nel 2009 e nel 2012. Nel 2017 viene eletto Presidente dell’Accademia Italiana del Bocuse d’Or mentre l’Académie Internationale de la Gastronomie gli assegna il Grand Prix de l’Art de la Cuisine.

Enrico Crippa: la cucina

La sua cucina viene considerata zen per la precisione dei piatti e l’equilibrio del gusto. Alla base ci son ingredienti stagionali, a chilometro zero, coltivati a poca distanza dal ristorante. Lo chef, infatti, ha un suo orto personale e conosce perfettamente le verdure e la frutta di ogni stagione e come usarle al meglio. La sua cucina coniuga tradizione, quella delle Langhe, e innovazione: partendo dalla cucina locale ci aggiunge il suo tocco personale. Nell’impiattamento non segue uno schema, ma si lascia guidare dalla sua esperienza.

Enrico Crippa: la vita privata

In un’intervista del 2018 a Repubblica disse di essere impegnato con Silvia, conosciamo solo il nome, e di non avere figli perché “se devo averne uno, voglio poterlo coccolare, stargli vicino. Se no quando vai a casa, la sera non si ricorda nemmeno chi sei. Il giorno in cui mi verrà voglia dovrò mollare un po’ quello che sto facendo“.

Eccolo in foto nel suo orto:

3 curiosità su Enrico Crippa

-La madre era centralinista in una fabbrica di bulloni, la Agrati, e il padre operaio della stessa ditta.

-Preferisce il pranzo alla cena e il suo sogno è avere un ristorante aperto solo a pranzo.

-Il suo cavallo di battaglia è il dolce Galuperia, il nome è in dialetto piemontese e significa leccornia.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

MasterChef

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 03-03-2022


Chi è Andreas Caminada, chef stellato ospite di MasterChef

Chi è Lia Valetti, la bancaria finalista di MasterChef 11