È giovanissimo, ma ha dalla sua la genetica: Daniel Maldini è una delle promesse del calcio italiano, come all’epoca suo padre e suo nonno.

Si dice che buon sangue non mente, e mai proverbio è stato più azzeccato per Daniel Maldini. Il ragazzo è un calciatore che ha già dimostrato di avere stoffa con il pallone tra i piedi, nonostante la sua giovanissima età. Il calcio, d’altronde, è una questione di famiglia: Daniel è infatti figlio dell’ex campione Paolo Maldini e nipote di un altro grande fuoriclasse, Cesare Maldini. Scopriamo qualcosa in più sul suo conto.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Chi è Daniel Maldini: la biografia

Nato a Milano l’11 ottobre 2001, sotto il segno zodiacale della Bilancia, Daniel Maldini è figlio e nipote d’arte. Suo padre è Paolo Maldini, uno dei calciatori che, con il Milan, ha segnato la storia di questo sport in Italia. Anch’egli, a sua volta, aveva ereditato il talento da suo padre, Cesare Maldini.

Daniel Maldini
Daniel Maldini

Paolo e sua moglie Adriana Fossa, ex modella venezuelana, hanno avuto anche un altro figlio, Christian. Proprio grazie alle origini dei genitori, Daniel ha il doppio passaporto: italiano e venezuelano.

Daniel Maldini: la carriera

Cresciuto nelle giovanili del Milan, Daniel ha già anche debuttato in Nazionale Under 21. Ma la sorpresa più grande è arrivata nel febbraio del 2020: il ragazzo è stato schierato nella Prima squadra del Milan, per la sua prima sfida importante, entrando nei minuti di recupero durante la sfida Milan Verona, disputatasi a San Siro. Il ruolo di Daniel Maldini è attaccante, ma grazie alla sua agilità può giocare anche da trequartista o seconda punta.

Il 25 settembre del 2021 è stata una giornata speciale per lui: a La Spezia ha giocato da titolare con la maglia del Milan e in quella occasione è anche arrivata la prima rete con la maglia rossonera, sotto gli occhi di papà Paolo, presente in tribuna.

La dinastia Maldini: tre generazioni… di Milan

Sulle spalle di Daniel grava un’importante responsabilità: il padre Paolo, infatti, è una delle bandiere storiche dei rossoneri, nonché del calcio italiano. Basti pensare che detiene il record di giocatore con più presenze in assoluto del Milan, ben 647, senza mai cambiare colori per tutto il corso della sua carriera, dal 1978 al 2009, anno del ritiro. Proprio per la sua importanza, il club ha deciso di ritirare il suo numero di maglia, il 3.

Ma come se non bastasse, oltre al padre anche il nonno di Daniel, Cesare Maldini, rappresenta una delle bandiere più importanti del club. Anche lui difensore, ha militato fra le fila rossonere dal 1954 al 1966, e ha continuato la sua carriera anche come collaboratore tecnico, vice e allenatore della prima squadra. Insomma, un’eredità davvero importante per il giovane Maldini!

La vita privata di Daniel Maldini

In un’era in cui i giovani passano più tempo sui social che nel mondo reale, è molto strano trovare un ragazzo che non ami condividere la sua vita online. Daniel Maldini è una di queste rare eccezioni: ha un profilo Instagram, ma contiene solo pochi scatti del suo impegno sul campo di calcio, inclusa la foto del suo esordio con il Milan.

Nessun indizio invece per quel che riguarda la sua vita privata: il giovane è molto riservato e non sappiamo se abbia una fidanzata o se sia ancora single. Tutto quello che possiamo evincere dalle sue foto è che ama divertirsi con gli amici e che è molto legato alla sua famiglia.

Quanto guadagna Daniel Maldini: stipendio

Daniel, cresciuto nella primavera del Milan, ha firmato nel 2019 un contratto che lo lega al club fino al 30 giugno 2024. Tuttavia non siamo a conoscenza del suo stipendio annuale.

Dove abita Daniel Maldini?

Da diverse generazioni la famiglia Maldini abita a Milano, città dove si trasferì il nonno Cesare e dove nacque Paolo. Di conseguenza anche Daniel è cresciuto nel capoluogo lombardo, iniziando a giocare nel Milan già negli anni della giovinezza.

Al momento non abbiamo informazioni certe riguardo alla casa di Daniel, anche se fino a poco tempo fa abitava sicuramente con i suoi genitori nel centro storico della città, fra le vie di Brera.

4 curiosità su Daniel Maldini

– Sebbene abbia esordito nel Milan con la maglia numero 98, potrebbe essere il futuro numero 3. Questa è la maglia di suo padre, che la squadra ha ritirato e che ha promesso di rimettere in campo solo nel caso in cui uno dei due figli del campione fosse approdato tra i rossoneri. Certo non si presterebbe proprio al suo ruolo, dato che è un numero che solitamente è destinato ad un difensore, nello specifico.

– A proposito del ruolo di difensore, in famiglia non è l’unico dei figli di Paolo Maldini ad avere intrapreso la carriera di calciatore. Il fratello Christian ha giocato nelle giovanili del Milan (è un difensore) anche se non è arrivato in pianta stabile in Prima squadra: lui gioca in Serie C.

– Il suo primo debutto a San Siro è stato nel 2007, quando aveva solo 5 anni. Il piccolo ha festeggiato con il papà la conquista della Champions League, e ha avuto modo di fare un dribbling a Clarence Seedorf, un’azione che aveva già evidenziato il suo talento!

– Non solo calcio. Daniel è un grande appassionato di sport, e uno dei suoi più grandi idoli è il tennista Roger Federer.

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

ultimo aggiornamento: 27-09-2021


Chi è Giorgio Caputo: tutto sull’attore

Dal campo da calcio all’amore: tutto quello che c’è da sapere su Alessandro Tulli, fidanzato di Carolina Marconi