Scopriamo cosa c’è da sapere sull’attore romano Antonio Bannò: dalla carriera nel cinema alla vita privata.

Antonio Bannò è un giovane e talentuoso attore romano che nel 2021 ha preso parte alla serie realizzata da Carlo Verdone, Vita Da Carlo. Scopriamo cosa c’è da sapere sulla carriera di Antonio Bannò e sulla sua vita privata, passando per alcune curiosità.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

Chi è Antonio Bannò: la biografia e la carriera

Nato a Roma il 13 febbraio 1994 (sotto il segno zodiacale dell’Acquario) Antonio Bannò ha frequentato il liceo classico e dopo il diploma ha deciso di dedicarsi totalmente alla sua più grande passione, la recitazione. Ha studiato teatro e recitazione presso il Teatro Stabile di Genova e, a seguire, ha partecipato a numerosi film e produzioni italiane. Tra questi: Il colpo del cane, Dieci storie proprio così, Suburra 2, Rocco Schiavone 2 e Vita da Carlo. Nel 2020 ha ricevuto il Premio RB Casting 2020 per il suo ruolo nel film Tigers, di Ronnie Sandahl.

Antonio Bannò: la vita privata dell’attore

Non si sa molto della vita privata dell’attore romano, che su Instagram preferisce non condividere dettagli o retroscena riguardanti la sua quotidianità. Antonio Bannò vive a Roma, dove è nato e cresciuto.

Antonio Bannò: le curiosità

– Ha un cane e un gatto, protagonisti di alcuni dei suoi scatti sui social.

– È un fan del celebre fumettista italiano Andrea Pazienza.

– Il suo attore preferito è Ugo Tognazzi. La passione per i suoi film gli è stata trasmessa da suo nonno, grande ammiratore di Tognazzi.

– Uno dei suoi film preferiti è il Gladiatore, che ha visto decine e decine di volte quando era bambino.

– Tra le attività sportive che ha praticato vi sono nuoto, atletica e pattinaggio. Ha esperienza inoltre come funambolo e giocoliere (sa usare i trampoli).

Riproduzione riservata © 2021 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 09-11-2021


Tutto quello che non sai su Daniela Maiorana, fidanzata di Marco D’Amore

Chi è Kanye West, personaggio controverso: dalla musica alla moda, fino al suo eclettismo