Myrta Merlino è la figlia della sinologa e professoressa universitaria Annamaria Palermo. Scopriamo cosa c’è da sapere su di lei.

Scopriamo cosa c’è da sapere sulla professoressa e sinologa Annamaria Palermo, compianta madre della giornalista e conduttrice Myrta Merlino: dalla carriera al rapporto con la figlia.

Myrta Merlino
Myrta Merlino

Myrta Merlino: chi è la madre Annamaria Palermo

Myrta Merlino è nata a Napoli il 3 maggio 1968 (sotto il segno del Toro) dall’unione tra Giuseppe Merlino e Annamaria Palermo, direttrice dell’Istituto Italiano di Cultura di Pechino (ruolo che ha ricoperto dal 1993 al 1996) e famosa sinologa e professoressa universitaria. La donna era nata nel 1943 ed è scomparsa nel 2017 (non sono noti con esattezza la data e il luogo di nascita) ed era figlia di Giulio Palermo (esponente della borghesia napoletana) mentre suo zio, Mario Palermo, è stato un illustre politico e militare italiano.

Annamaria Palermo: la vita privata

Non si sa molto della vita privata della madre della conduttrice, che ha sempre mantenuto il massimo riserbo sulla questione. Di lei è noto solo il matrimonio con Giuseppe Merlino (di cui non si conosce la professione) con cui ha avuto la figlia Myrta.

Il legame tra madre e figlia è stato davvero speciale e infatti in occasione di una festa della mamma la stessa la conduttrice ha ricordato sua madre scrivendo in un post sui social: “Mia madre mi ha lasciato dentro un’impronta così forte, così indelebile che ogni giorno la riconosco di più. Ma soprattutto mi ha insegnato il valore della libertà (…) La libertà non si può spiegare. La puoi solo respirare, senza pensarci, come l’aria. L’ho detestata per avermela imposta come unica scelta. Ma la gratitudine, si sa, è la memoria del cuore. E oggi le sono grata per la libertà in cui ho vissuto sempre Madre mia”. 

Annamaria Palermo: le curiosità

– Fin da giovanissima ha insegnato ai suoi studenti la lingua cinese ma aveva studiato anche giapponese, russo, sanscrito, coreano e tibetano.

– A Domenica In Myrta Merlino l’ha definita “una mamma faticosa” nonostante le due fossero estremamente legate: “Era una mamma faticosa per una bambina. Poi è diventata la Mamma dell’età adulta, che mi ha insegnato la libertà. […] È stato molto difficile riprendere a vivere senza di lei. È un buco nero che uno ha dentro. Io da questo buco nero, piano piano, ho iniziato a sentire la sua voce che mi parlava.

– Da sempre interessata al mondo della Cina aveva letto innumerevoli libri sull’argomento.

Riproduzione riservata © 2022 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 10-12-2021


Ditonellapiaga: chi è la cantante in gara a Sanremo 2022 con Donatella Rettore

5 curiosità su Rinald Meta: tutto quello che non sai sul fratello di Ermal Meta