Che cos’è peeling ultrasonico

Peeling ultrasonico? Sì, grazie! Vediamo che cos’è questo nuovo ritrovato dell’estetica!

chiudi

Caricamento Player...

Sicuramente sappiamo cos’è un peeling, ma forse non tutti conoscono quello ultrasonico. Il peeling, cosiddetto ultrasonico, non è altro che un trattamento indicato per chi necessita di una rigenerazione cutanea molto più profonda: il viso è deterso e pulito e i pori troppo dilatati sono ristretti. Risultato finale? Comedoni bianchi e neri eliminati.

Si usa spesso anche per l’attenuazione delle rughe o delle macchie solari, ma anche delle cicatrici dovute a interventi sbagliati o piccoli traumi della pelle (acne compresa).

Non servono creme nel peeling ultrasonico, ma un apparecchio a ultrasuoni, appunto, che grazie all’emissione di vibrazioni, crea onde atet che stimolano la rigenerazione del collagene. L’operatore, usando poi una specifica spatola sterile, rimuove manualmente le impurità, ma non senza aver prima preparato la pelle con un gel specifico per l’apertura dei pori e la facilitazione dell’operazione.

Dopo questo trattamento la pelle ha bisogno di essere decongestionata; si usano delle lozioni lenitive anche per favorire la cicatrizzazione e la chiusura dei pori trattati con uno specifico strumento che lavora ad alta frequenza. Si può trattare sia il volto, sia le spalle o il petto ed altri punti del corpo che necessitano di tale pulizia profonda: risultato eccellente assicurato!