Carlotta Ferlito, chi è la ginnasta italiana reduce da Rio 2016

La scheda di Carlotta Ferlito, membro della Nazionale Italiana di ginnastica artistica e atleta recentemente in gara a Rio 2016

chiudi

Caricamento Player...

Carlotta Ferlito è una giovanissima ginnasta italiana conosciuta anche per essere stata una delle protagoniste di Ginnaste – Vite parallele. Classe 1995, Carlotta nasce il 15 febbraio a Catania in una famiglia dove lo sport è di casa. Il padre, infatti, è stato membro della nazionale di pallanuoto, il nonno paterno calciatore e nonno materno un pilota di auto. Un destino segnato quello di Carlotta che fin da bambina si appassiona ai giochi acquatici. In realtà una forte asma la costringe a dedicarsi ad un’altra tipologia di giochi. A soli sei anni comincia a dedicarsi alla ginnastica artistica entrando nella società Katana.

I primi successi

Nel 2003 passa alla società Le Salle Gym di Acireale cominciando a raccogliere le prime vittorie. Due anni dopo vince la prima medaglia d’oro nella gara su trave, mentre nel 2006 è medaglia di bronzo ad Ancona. Nel 2007 si trasferisce a Milano per proseguire i suoi studi in ginnastica artistica. Arrivano i primi grandi concorsi sino all’esordio internazionale avvenuto nel 2008: in Svizzera durante un incontro amichevole vince la medaglia d’oro nel concorso a squadre e quella di bronzo in quello individuale.  Nel 2009 partecipa alla Gymnasiadi di Doha dove vince la medaglia d’argento alla trave e sempre d’argento in squadra.

La consacrazione definitiva

La consacrazione definitiva arriva nel 2010 quando partecipa ai giochi olimpici giovanili di Singapore. Una partecipazione che è il lasciapassare per la sua carriera internazionale da ginnasta. Carlotta Ferlito, infatti, si qualifica al terzo posto del concorso generale accedendo a tutte le finali. Durante le olimpiadi giovanili vince 3 medaglie di cui 2 di bronzo e 1 di argento. Seguono poi i Campioni Assoluti di Meda dove le sue prestazioni la fanno diventare vice campionessa italiana, i Campionati Europei di Berlino e quelli mondiali di Tokyo. Recentemente è stato anche alle Olimpiadi di Rio 2016 dove non ha conquistato nessuna medaglia.

(fonte foto: Facebook)