Caregiver, rischi che comporta per chi esagera e consigli

Caregiver: i consigli e i rischi che comporta se non si presta attenzione

Chi ha l’animo sensibile ed è affettuoso rischia di perdersi completamente nelle cure per l’altro, ecco perché è importante capire cos’è il caregiver e… saperlo dosare bene!

Con il costante aumento della prospettiva di vita il numero delle persone anziane è in crescita costante. Purtroppo arrivati nell’ultima fase di vecchiaia le cure di cui hanno bisogno sono molte così come di attenzioni e medicinali. Qual è la soluzione? Il caregiver.

Si tratta della persona che letteralmente “si prende cura” dell’anziano o del malato come fosse un lavoro. Ahimè non vi è nessuna retribuzione economica né scambio equo e il caregiver rischia di isolarsi completamente. La sua vita gira attorno al soggetto di cui si prende cura dimenticandosi di sé, dei propri affetti, delle proprie amicizie… Scopriamo tutto a riguardo!

Caregiver: chi è e i rischi per la persona

In pratica queste persone sono sensibili e dolci e non possono non dedicare il massimo impegno nell’accudire chi ne ha bisogno o è malato. Il tutto in maniera del tutto volontaria e gratuità! Per carità niente da dire, anzi è un gesto di grande onore e saggezza… se non si rischia di eccedere! Il problema del caregiving è soprattutto femminile e sono in aumento le donne la cui vita è dedicata mattina e sera alla persona malata.

badante
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/ospizio-cura-paziente-anziani-1821429/

Secondo una ricerca condotta su 800 donne da Ipsos per Farmindustria sono ben 9 su 10 le caregiver. Purtroppo dallo studio emerge anche che per 1 donna su 5 l’impegno è percepito come gravoso e negativo per la propria vita personale. Curarsi di una persona cara molto anziana, disabile o malata in modo cronico non è affatto semplice. Ci sono degli accorgimenti utili come ad esempio quello di organizzare al meglio la casa per anziani ma a volte non è sufficiente. Medicine da prendere ad orari stabiliti, attenzioni mediche generali, cure igieniche e questioni burocratiche o legislative… Insomma il rischio per il caregiver è appunto quello di dover rinunciare alla propria vita personale, quello di isolarsi, di introvertirsi e deprimersi.

Consigli utili per i caregiver

Per tutte quelle persone la cui vita è interamente concentrata attorno ad un familiare malato ecco quali sono i consigli da tenere a mente. L’elenco è stato stilato dall’Associazione americana National Family Caregivers Association:

  • Ricorda di delegare e chiedere aiuto per la suddivisione dei compiti agli altri familiari o amici più stretti.
  • Non mettere la malattia del tuo care sempre al centro delle tue attenzioni quotidiane.
  • Concediti momenti di svago e trova spazi da dedicare solo a te stesso.
  • Apprezza il tuo lavoro in quanto molto impegnativo e di grande responsabilità.
  • Impara il più possibile sulla patologia per essere di maggiore aiuto.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/ospizio-cura-paziente-anziani-1821429/.

ultimo aggiornamento: 14-10-2019

X