Carb craving, la dipendenza da carboidrati: cos’è e come liberarsene!

Avere costantemente voglia di carboidrati e mangiarli il prima possibile: ecco cos’è il carb craving e come liberarsi da questa dipendenza!

I carboidrati devono far parte delle nostre diete poiché sono fondamentali per il bene dell’organismo. Avere voglia di mangiarsi una pizza, uno specifico piatto di pasta o un panino con il salame, può capitare a chiunque, specialmente quando si avvicina l’ora dei pasti. Purtroppo, però, c’è chi questa voglia improvvisa vuole soddisfarla subito e si mette immediatamente alla ricerca del cibo desiderato.

Stiamo parlando del fenomeno del carb craving, ovvero quando una determinata persona sente la necessità di affogare i suoi problemi, la sua rabbia o anche emozioni positive nei carboidrati. Scopriamo di più!

Dipendenza da carboidrati: il fenomeno del carb craving

Un’intensa voglia di voler mangiare continuamente carboidrati e, soprattutto, nel preciso istante in cui compare il desiderio, potrebbe essere segno di una dipendenza da carboidrati.

pizza
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/pizza-cottura-fast-food-pranzo-2000615/

Ciò comporta rischi per la salute fisica e mentale perché soddisfare il proprio desiderio di carboidrati, significa ridurre zuccheri nel sangue e di conseguenza aumentare la voglia di assumere ulteriore cibo, cioè carboidrati di ogni tipo. In poche parole, più otteniamo, più vogliamo!

Una dipendenza che, però, può essere tranquillamente controllata seguendo determinate regole. Scopriamo subito quali sono!

Come combattere il carb craving

-Fare 5 pasti al giorno. Non saltare i pasti è la prima regola per poter evitare una dipendenza da carboidrati. In questo modo, possiamo dare all’organismo l’energia giusta di cui ha bisogno e, soprattutto, possiamo evitare di avere attacchi di fame.

-Optare per carboidrati complessi. Molto importante è saper distinguere i carboidrati semplici da quelli complessi. Quest’ultimi vengono definiti i carboidrati buoni e si trovano specialmente nei cereali integrali come l’avena, il farro e il segale.

-Aggiungere le fibre. Ai pasti non dimentichiamo di aggiungere le fibre: dalla verdura agli ortaggi ai legumi, tutte fibre che aumentano il senso di sazietà e rallentano l’assorbimento degli zuccheri!

Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/pizza-cottura-fast-food-pranzo-2000615/

ultimo aggiornamento: 22-03-2019

X