Antonio Polese é morto: il cuore del Boss delle Cerimonie non ha retto

Questa notte Antonio Polese, il Boss delle Cerimonie di Real Time, è mancato all’affetto dei suoi cari, come confermato dalla famiglia stessa

chiudi

Caricamento Player...

Il noto e amatissimo patron del noto ristorante La Sonrisa a Napoli, Antonio Polese, è mancato questa notte. Il protagonista del famoso programma di Real Time, Il Boss delle Cerimonie era stato ricoverato ieri sera presso la clinica Pineta Grande a causa di scompensi cardiaci. La morte è sopraggiunta solo a tarda notte, come ha confermato la famiglia piena di dolore. Già all’inizio dell’autunno Polese era stato ricoverato, sempre per via di problemi cardiaci.

Il cuore di Antonio Polese non ha retto

Le sue condizioni di salute sembravano migliorate, quando è arrivata l’inaspettata notizia del decesso.

A pesare sul suo cuore malato molto probabilmente si aggiunta anche una traumatica vicenda che lo ha visto coinvolto nelle ultime settimane. L’imprenditore ha subito la confisca del castello di famiglia, dove venivano girate le puntate del noto reality di Real Time.

L’8 novembre scorso il Tribunale di Torre Annunziata aveva chiuso La Sonrisa confermando le accuse di abusivismo edilizio. Furono condannati la moglie e il fratello di Don Antonio con la pena di anno di reclusione. Una vicenda  dal triste epilogo che lascia l’amaro in bocca.

Tristemente qualche mese fa suo stato di salute sembrava in netto miglioramento e uno dei suoi collaboratori più fidati, Gaetano Davide, dalla sua pagina Facebook rassicurava i fan con queste parole:

 “Carissimi, stamattina sono stato all’ospedale e abbiamo avuto buone notizie. Don Antonio è stazionario, i valori si stanno stabilendo e reagisce bene alla cura. Il vostro calore è un conforto e vi ringraziamo calorosamente. Per qualsiasi notizia fidatevi solo delle nostre pagine. Condividete tutti contro le malelingue, grazie”.