Bonus TV 50 euro, come funziona e come ottenerlo: tutti i requisiti per poter avere l’incentivo per cambiare il proprio televisore in vista della rivoluzione digitale del 2022.

La rivoluzione digitale 2022 si avvicina giorno dopo giorno, ma il Bonus TV non decolla ancora. Se è vero che di tempo per poter cambiare il proprio apparecchio televisivo ce n’è ancora molto, i dati della ricerca della Fondazione Ugo Bordoni sembrano mostrare un quadro non particolarmente ricettivo. Su 22,1 milioni di famiglie con digitale terrestre, solo il 42,4% sarebbero già i possesso di almeno un televisore Dvb-T2. Secondo i dati del Mise, invece, l’utilizzo dell’incentivo da 50 euro per le famiglie italiane con Isee da meno di 20mila euro è stato utilizzato solo dal 6,5% dei potenziali richiedenti.

Numeri bassi, considerando che circa 4 milioni di famiglie non avrebbero come televisore principale un apparecchio adeguato ai nuovi standard. Eppure, già dal 2021 alcuni canali abbandoneranno l’attuale standard. Per non rimanere senza i propri canali preferiti, è dunque necessario prepararsi alla rivoluzione. Scopriamo insieme come ottenere il Bonus TV e quali sono i requisiti necessari.

Come ottenere il Bonus TV 50 euro

L’incentivo proposto dal governo, con un valore massimo di 50 euro, è finalizzato all’acquisto di televisori o decoder idonei alla ricezione dello standard Dvbt-2/Hevc, operativi in definitiva dal 2022. L’agevolazione è disponibile dal 18 dicembre 2019 e durerà fino al 31 dicembre 2022.

Televisore
Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/tv-android-tv-televisore-network-627876/

Come viene erogato questo bonus? Attraverso uno sconto praticato dal commerciante al momento dell’accquisto del prodotto scelto. Per poter ottenere questo sconto, sarà necessario presentare al venditore una richiesta speciale. Gli unici requisiti necessari sono l’appartenenza a un nucleo familiare di fascia Isee inferiore ai 20mila euro e la mancata furizione del bonus da parte degli altri componenti della famiglia. Se si rientra in questa casistica, basterà scaricare la richiesta compilata sul modulo apposito disponibile sul sito del Ministero e presentarla in negozio insieme a un documento d’identità e al codice fiscale.

Bonus TV e rivoluzione digitale: è obbligatorio cambiare tv?

Sono in molti a chiederselo, e la risposte è no. Per poter godere dei canali televisivi nei nuovi standard non sarà necessario acquistare un televisore di ultima generazione, ma basterà comprare un decoder compatibile con il proprio apparecchio. Inoltre, dal 1° gennaio 2017 i negozianti hanno avuto l’obbligo di vendere solo televisori con il nuovo standard, e dunque chi ha acquistato un apparecchio dopo quella data può stare tranquillo: è prontissimo alla nuova rivoluzione digitale.

Fonte foto: https://pixabay.com/it/photos/tv-android-tv-televisore-network-627876/

Scopro le regole da seguire in caso di contatti stretti con persone positive al Covid 19


Milano Fashion Week: la collezione di Elisabetta Franchi è un inno alla natura

Che cos’è lo Spid: tutto quello che bisogna sapere sull’identità digitale