La furia della donna si riversa anche nella casa coniugale: l’uomo chiede risarcimento di 300.000 euro.

Il fatto è accaduto la settimana scorsa a Biella, tra il mercoledì e il giovedì sera. L’uomo, dopo che la moglie era partita per motivi lavorativi. ha approfittato dell’occasione per rimanere da solo in casa con la sua amante. Però non è andata come voleva: la moglie è infatti rientrata prima del previsto e, vedendo il coniuge in compagnia di un’altra persona, è andata letteralmente su tutte le furie e ha distrutto tutti ciò che fosse presente nell’abitazione, beni di valore inclusi. Il raptus è stato talmente violento che l’amante dell’uomo, temendo di diventare un bersaglio, si è rifugiata terrorizzata in bagno.

Dopo la casa, è arrivato il turno dell’automobile: la donna ha raggiunto il box dove il marito aveva parcheggiato la sua Maserati, segnata da una fine infelice: carrozzeria, sedili e vetri sono stati fracassati con tutti i mezzi possibili presenti in garage. Dopo l’eccesso d’ira, la moglie si è allontanata dalla casa, lasciando il marito e l’amante circondati dalla distruzione e desolazione più totale. L’uomo ha denunciato il fatto alla polizia locale, chiedendo persino un risarcimento per i danni subiti alla casa e alla macchina. La cifra potrebbe ammontare a 300.000 euro.

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

ultimo aggiornamento: 22-09-2021


Oristano, uomo abusa per anni di una bambina che gli è stata affidata

Savona: 27enne muore dopo aver partorito, il neonato è in condizioni critiche