Archie, un battesimo per pochi intimi: senza la Regina l’omaggio è tutto per Diana

Il figlio di Meghan e Harry è stato battezzato il 6 luglio e la cerimonia è stata privata. Non si conoscono i nomi dei padrini, nella foto ufficiale l’omaggio per Lady D

Regole che si tramandano da generazioni o rivoluzione totale? Da sempre Meghan Markle si fa portatrice di nuove idee, spesso criticate dalla famiglia reale, e anche per quanto riguarda il battesimo di Archie Harrison Mountbatten-Windsor è accaduto lo stesso.

Una cerimonia a porte chiuse, chiusissime. Solo 25 persone hanno partecipato all’evento. I due reali avevano già comunicato che il nome (o i nomi) dei padrini sarebbe rimasto top secret. Così è stato. La grande assente annunciata è stata la Regina e nella foto ufficiale ecco l’omaggio a Lady Diana: le due sorelle hanno infatti posato insieme ai reali.

Chi sarà stato il padrino di Archie?

Forse non scopriremo mai l’identità dei padrini, ma ecco cosa accade di solito. Generalmente la famiglia reale ha sempre scelto tra i 5 e gli 8 padrini, con un mix tra amici e parenti. La prima candidata è la cugina di Harry, Zara Tindall, che di recente aveva chiesto al principe di fare da padrino alla seconda figlia Lena.

Meghan Markle, Harry e baby Archie
Fonte foto: https://www.instagram.com/sussexroyal/

Tra i possibili candidati c’è anche chi aveva menzionato George Clooney, amico della coppia, così come la moglie Amal Alamuddin, che avrebbe anche aiutato Meghan nella realizzazione del baby shower a New York. Durante un’intervista al Jimmy Kimmel Live, però, l’attore aveva rivelato che a fatica riusciva a star dietro ai suoi figli, motivo per cui questo compito sarebbe così importante da poterlo mettere in difficoltà. Non dimentichiamoci infatti che si tratta della Royal Family!

Tra le amiche della duchessa di Sussex qualcuno aveva pensato a Jessica Mulroney, wedding planner del matrimonio reale con Harry, e Misha Nonoo, cui marito sarebbe stato il responsabile del primo incontro dei genitori di Archie. Anche la tennista Serena Williams ha ottenuto una nomina per il toto-padrino, visto il suo stretto legame con Meghan Markle.

Festeggiamenti reali: l’etichetta per il battesimo

Secondo la tradizione, il bimbo reale che riceve il primo sacramento deve indossare l’abito battesimale che si tramanda da ormai otto generazioni. Ed è stato così anche per il piccolo Archie, come le foto testimoniano. La lunga tunica color panna di seta e pizzo è già stata utilizzata dai cuginetti George, Louis e Charlotte, e la tradizione vuole che dopo ogni suo utilizzo venga lavata con acqua piovana e riposta in una stanza buia.

A celebrare è stato l’arcivescovo di Canterbury, colui che già celebrato il battesimo di Meghan Markle (quando si è convertita alla fede anglicana prima di sposare Harry) e che ha battezzato anche i figli del principe William.

E la torta? La tradizione reale vuole che al battesimo dei figli venga consumata la torta di matrimonio dei genitori. William e Kate, infatti, avevano conservato una parte della loro torta nuziale proprio con l’intento di riproporla per il battesimo dei figli. Meghan ed Harry avranno conservato un po’ della loro torta al limone?

Fonte foto: https://www.instagram.com/sussexroyal/

ultimo aggiornamento: 08-07-2019

X