Barbara d'urso su Instagram annuncia di aver denunciato un profilo fake

Barbara d’Urso svela un dettaglio, ma un giornalista la smaschera

Aria di tempesta tra Barbara d’Urso e Alberto Dandolo, giornalista di Dagospia. La conduttrice svela di aver denunciato un profilo fake e svela un dettaglio, ma Dandolo la sbugiarda.

Che Barbara d’urso non sia amatissima è cosa nota e anche la conduttrice del “caffeuccio” lo sa. Ma quello che forse non tutti sanno è un dettaglio che la padrona di casa di Pomeriggio Cinque ha deciso di svelare sul suo account Instagram. La dottoressa Giò ha infatti ammesso che per quasi due anni è stata vittima di stalking da parte di un profilo fake che le avrebbe procurato tantissima paura.

Barbara d’Urso: “Un profilo fake era ossessionato da me”

Su Instagram Barbara d’Urso ha raccontato di essere stata vittima di stalking da parte di un profilo fake.

Per circa un anno e mezzo c’è stato un profilo anonimo che aveva preso il mio nome cambiando due vocali che, quotidianamente, più volte al giorno, pubblicava post molto molto insultanti e aggressivi scatenando poi l’odio contro di me, contro i miei figli e contro la mia famiglia. [..] Ad un certo punto, vista l’insistenza, dopo mesi e mesi, ho iniziato ad allarmarmi e a dire: ‘Ma chi c’è dietro questo profilo così tanto ossessionato da me?’. Così ho fatto una denuncia contro ignoti. [..] La polizia postale, che ringrazio, ha fatto le indagini. Così è stato scoperto che a collaborare con questo profilo, c’era un giornalista di cui non mi interessa fare il nome”.

Ma chi sarebbe questo giornalista che la d’Urso ha deciso di non nominare? Per tutti si tratterebbe di Alberto Dandolo giornalista di Dagospia, che subito ha fornito la sua versione dei fatti.

Alberto Dandolo: “Io ho aiutato la polizia nelle indagini”

Perché Barbara d’Urso ce l’ha con Alberto Dandolo? Beh questo non è dato sapere, ma dopo le sue dichiarazioni sui social, il cronista di Dagospia si è vista la bacheca sommersa da messaggi e così ha deciso di fornire la sua versione dei fatti.

“Tanto per cominciare il giornalista di cui “non fa il nome” sono io, quindi io gli atti li conosco. Che io “collaborassi” con il profilo “carmelitadurto” è una affermazione che per ora non ha alcun riscontro legale. Ma la cosa più incredibile che la signora si dimentica di divulgare è che la polizia postale ha accertato che il creatore e gestore del profilo carmelitadurto è un ragazzo sardo che ha ammesso di essere appunto il creatore e gestore del profilo. E sapete chi ha indicato alla polizia postale il ragazzo sardo che si celava dietro a quel profilo? Io stesso!”.

Fonte foto: https://www.instagram.com/barbaracarmelitadurso/

ultimo aggiornamento: 01-11-2019

X