Asia Argento risponde a Morgan: “Tutte menzogne”

Asia Argento ha scelto di replicare alle accuse di Morgan, suo ex, protagonista di una intervista durante Live-Non è la D’Urso.

Lo scorso 3 aprile, in occasione dell’ospitata di Morgan a Live-Non è la D’Urso, erano volate accuse in studio da parte dell’ex leader dei Bluvertigo nei confronti di Asia Argento, sua ex e mamma di Anna-Lou, la sua prima figlia. Non è servito molto tempo proprio all’attrice per replicare al suo ex: “Spero che sia stato pagato bene per dire tutte quelle menzogne in tv e per fare questa ennesima, pessima figura con Anna-Lou”, ha detto. Due i punti su cui la figlia di Dario Argento si è soffermata: l’accusa di essere responsabile del pignoramento della casa di Morgan e di aver visto Weinstein nel periodo in cui i due stavano ancora insieme.

Asia Argento e Morgan: il botta e risposta

Riguardo alla casa pignorata, Morgan aveva detto: “Asia sostiene di non saperne nulla mentre per il pignoramento serve la sua firma”. La ex così ha risposto: “Umanamente mi dispiace per Marco, ma la casa non gliel’ho tolta io, l’ha persa lui quando ha deciso di ignorare totalmente i suoi doveri nei confronti di nostra figlia e di accumulare debiti con banche, fisco e creditori vari”.

ASIA ARGENTO
ASIA ARGENTO

“Ritenermi responsabile di avergli tolto la casa, di averlo messo in mezzo alla strada, è un buon motivo per avercela con me? Probabilmente sì”, ha detto in merito.

Asia Argento su Weinstein: la risposta a Morgan

Asia ha risposto anche su Weinstein. “Per circa 2 anni e mezzo, dal 2002 al 2004, ho vissuto e lavorato a Los Angeles, da sola con nostra figlia (…). Morgan per diverse ragioni, anche professionali, non è venuto con noi a Los Angeles e non vi ha mai vissuto. (…) Non ho mai incontrato Weinstein mentre Marco era a Los Angeles e lui ha sempre saputo benissimo, fin da quando ci siamo conosciuti, della violenza sessuale che avevo subito e cosa pensavo di quell’uomo”.

Morgan, invece, aveva insinuato che anche in quel periodo la sua ex vedesse il produttore. “Quando Asia andava da Weinstein stava con me, ma non è che tornava con i lividi”.

ultimo aggiornamento: 05-04-2019

X