Un medico chirurgo è stato a arrestato a Sulmona. Vendeva false “terapie salvavita” ai pazienti.

E’ stato colto in flagranza di reato il dottor Paolo Leombruni, grazie a un’accurata ispezione dei carabinieri. Le forze dell’ordine si sono così imbattute in una donna gravemente malata che avrebbe chiesto loro aiuto.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

La donna aveva bisogno di soldi, per comprare da un medico dei “farmaci salvavita” provenienti dalla Svizzera. Dopo la scoperta è stata organizzata una vera e propria trappola per incastrare il medico: i carabinieri, appostati nel luogo concordato per l’incontro con la vittima, hanno aspettato che il medico incassasse i soldi e sono intervenuti appena prima che il dottor Leombruni inoculasse alla donna il farmaco in flebo.

I carabinieri così hanno scoperto il traffico illegale del medico di Sulmona e lo hanno arrestato per il reato di concussione.

Paolo Leombruni, 52 anni, oggi si difende dicendo di non aver mai avuto intenzione di fare del male. Tuttavia video e testimonianze dicono l’esatto contrario. Si tratta di fatti gravissimi. Per il momento Leombruni sarà sospeso dalla Asl 1.

Riproduzione riservata © 2021 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

ultimo aggiornamento: 25-10-2021

Denise Pipitone, come sarebbe oggi: le immagini

Caso Ziliani: il nascondiglio dei genitori di Mirto