App messaggistica: ecco le migliori app per chattare in tutta sicurezza con i propri amici e parenti, in gruppo o in forma individuale.

Cerchi un’app messaggistica in alternativa a WhatsApp? Non ti preoccupare, di alternative ce ne sono davvero moltissime! Tra applicazioni che puntano sulla privacy, altre sull’interattività e la multimedialità, sono davvero tantissime le scelte presenti sui nostri Store, sia che si abbia Android che se si preferiscano i servizi di iOS. Attenzione però: anche se sembrano tutte uguali, queste applicazioni di messaggistica hanno delle peculiarità che le rendono uniche! Scopriamo insieme quali sono le migliori e le più amate dagli utenti.

Vaccino Covid-19, vuoi scoprire quando sarà il tuo turno?

App per chattare: non solo WhatsApp

Ovviamente ogni discorso sulle app per chat non può che partire dalla più utilizzata e amata, almeno in Occidente: WhatsApp. L’applicazione, acquisita da qualche anno dal gruppo Facebook, è non solo semplice, ma anche ricca di funzionalità amatissime!

Messaggi con lo smartphone
Messaggi con lo smartphone

Tra i suoi pro ci sono sicuramente il numero di utenti che la utilizzano, i gruppi, le chiamate, le videochiamate e la cifratura end-to-end. Sul fronte sicurezza restano però alcune perplessità, acuite anche dagli ultimi aggiornamenti dei termini sulla privacy. Inoltre, non è open source e dunque è leggermente più lenta nel creare nuove soluzioni innovative per i propri utenti.

Del gruppo Facebook fa parte anche Messenger, altra applicazione molto utilizzata, specialmente dagli utenti del social. Anche in questo caso abbiamo supporto ai gruppi, chiamate, videochiamate e anche accesso da PC e browser. Come WhatsApp l’attenzione alla privacy non è però ai massimi livelli.

bambina ragazza divano sorriso smartphone cellulare
bambina ragazza divano sorriso smartphone cellulare

C’è poi Telegram, altra applicazione molto popolare da chi non ama il gruppo Facebook, ma ancora meno diffusa rispetto ai rivali. Si tratta di un’app per chat compatibile con tutte le piattaforme e tutti i device, open source, con cifratura end-to-end, supporto ai gruppi, possibilità di condividere diversi tipi di file e soprattutto la funzione dei canali, che permette di essere seguiti da alcuni follower desiderosi di ricever novità e notizie. Per contro non supporta chiamate e videochiamate. Se ne puoi fare a meno è l’app che fa per te.

Se Google propone dal canto suo Hangouts, un’app in tutto e per tutto simile alle varie app degli altri colossi, l’altra grande alternativa conosciuta da molti è Skype. Software storico, da diversi anni di proprietà di Microsoft, è utilizzato da tantissimi utenti, è compatibile con le principali piattaforme desktop e mobile, supporta le conversazioni di gruppom, la condivisione dei file e anche chiamate e videochiamate. Non è però open source, dal punto di vista della privacy non è perfetta e in passato ha mostrato qualche momento di instabilità.

Applicazioni chat e messaggi: le alternative

Per chi ha iOS un’alternativa importante ai principali sistemi di messaggistica è iMessage. Non si tratta di un software paragonabile a WhatsApp o Telegram, ma funziona bene e ha un grado di sicurezza accettabile.

Disponibile per tutti i dispositivi è invece Viber, un’applicazione completa utilizzata già da anni per scambiarsi messaggi e soprattutto per fare chiamate e videochiamate. Direttamente dal mercato giapponese c’è poi Line, app che si pone come rivale di WhatsApp e Telegram e permette di chattare, chiamare, videochiamare, ma anche di realizzare brevi video e piccoli blog in cui condividere qualunque tipo di file.

Uomo Smartphone
Uomo Smartphone

Dal Giappone alla Cina: l’app di messaggistica più famosa in Oriente è WeChat, il competitor numero uno di WhatsApp. Compatibile con tutte le piattaforme desktop e mobile, è un mondo a sé, una sorta di social che permette ai propri utenti di fare moltissime cose, addirittura inviare e ricevere denaro! Chiudiamo con Signal, applicazione diventata molto famosa nel 2021 dopo l’annuncio delle nuove regole sulla privacy di WhatsApp. Proprio la sicurezza fa la differenza per Signal, app che garantisce la massima privacy in ogni suo aspetto.

Vaccino Covid-19, vuoi scoprire quando sarà il tuo turno?


Come rinnovare la patente: ecco i documenti che vi occorrono

Cosa significa shrinkflation?