Angelos Frentzos autunno inverno 2017: sfilata omaggio a “Charlotte” dei The Cure

Angelos Frentzos autunno inverno 2017 presenta la nuova collezione con una sfilata omaggio a Charlotte cantata dai The Cure

chiudi

Caricamento Player...

Angelos Frentzos autunno inverno 2017 ha presentato la nuova collezione a Milano Moda Donna con una sfilata omaggio alla canzone “Charlotte Sometimes” dei The Cure. Lo stilista ha tratto ispirazione dalla musica che è una delle sue passioni, insieme all’arte contemporanea, e immagina una donna che ha dentro la gioia di una ragazzina.

Angelos Frentzos autunno inverno 2017

Angelos Frentzos autunno inverno 2017 propone outfit della sartoria classica con tessuti fluidi e femminili.

Dettagli moderni ed originali come linee e proporzioni asimmetriche ed oversize

Maniche molto lunghe, colli morbidi e molto avvolgenti e maglie oversize di grande morbidezza.

Particolari le gonne con tessuti maschili sovrapposti o gonne più delicate e frou frou con i volant.

Fra i capospalla bomber dallo stile college e maglie abbinate ai pantaloni nello stesso tessuto trapuntato.

Alcune maglie hanno la scritta “Charlotte Sometimes” come omaggio ad una delle più belle canzoni dei The Cure.

Per la sera abiti di lurex, georgette e seta, abiti in plissé leggeri, gonne a pieghe classiche e tailleur dal gusto retrò.

Per l’inverno tessuti come angora, gabardine, crepe di lana, flanella, jersey di cotone e nylon.

La palette dei colori utilizza verde smeraldo, rosa neon, rosso scarlatto, giallo e argento abbinati ai più sobri nero, bianco e grigio.

Fra gli accessori borse oversize dal tessuto imbottito e con stampata la scritta “Charlotte Sometimes”.

In alternativa grandi borse di pelliccia abbinate ad outfit più minimal.

Borse oversize per una donna contemporanea ed impegnata che rimane fuori tutto il giorno.

Una donna che Angelos Frentzos immagina come una nomade contemporanea…

Ai piedi stivali scamosciati marroni o cipria o sandali in pelle arancioni o neri con pelliccia applicata.

Contrasti che evidenziano l’idea di passato e presente che si alternano in Charlotte sometimes.