Andrea Damante: faccia a faccia con Signorini dopo l’attacco alla De Lellis

Ci sono stati momenti tesi tra Andrea Damante e l’opinionista del GF Vip, nonché direttore di Chi, Alfonso Signorini: il motivo? Giulia De Lellis.

chiudi

Caricamento Player...

Durante uno stacco pubblicitario che ha interrotto la diretta del GF Vip, andato in onda lunedì scorso, l’ex tronista Andrea Damante ha “affrontato” Alfonso Signorini, reo di aver sferrato un duro attacco contro la sua fidanzata Giulia. A documentare il faccia a faccia tra i due è stata una foto postata sull’account Instagram di una fan della coppia, Claudia Del Bello. Nella foto si vede il dj e producer mentre chiede spiegazioni al direttore di Chi, che accetta di spiegargli il proprio punto di vista.

Damante e Signorini
Fonte foto: instagram.com/claudiadelbello/

Giulia De Lellis: le accuse di Signorini

La frase della De Lellis che ha suscitato scalpore è stata più o meno “Se una persona che non conosco mi chiede una sigaretta, e non so se è gay o drogato, gliela lascio”. La frase, secondo Signorini, ha sotteso l’idea che un gay possa essere – più degli etero – affetto da AIDS. Il direttore di Chi ha dato dell’ignorante alla ragazza, invitandola a leggere libri e a informarsi, dato che l’HIV non si trasmette fumando la stessa sigaretta. Inoltre le ha ricordato che gay ed etero sono sullo stesso piano, e l’HIV colpisce indipendentemente dall’orientamento sessuale. La De Lellis si è difesa dalle accuse, che per molti sottendevano un’omofobia di fondo. Durante la pausa pubblicitaria lo stesso Damante ha chiesto ulteriori chiarimenti a Signorini e, come documenta la foto pubblicata dalla fan, “Sicuramente ha chiesto spiegazioni…. Non era per nulla felice…”.

Andrea Damante difende Giulia De Lellis

Amareggiato dal trattamento riservato in prima serata alla sua ragazza, Damante si è sfogato in un lungo post su Instagram. Al dj non è andato giù che parte del popolo social si sia schierato contro Giulia, accusandola di essere omofoba e ignorante. Damante ha anche fatto delle velate accuse a Signorini:

“Perché la gente deve professarsi PALADINA, PERBENISTA e GIUDICE di un processo alle intenzioni che neanche sussiste? Sarebbe il caso di dubitare di tante cose in questo caso, di un conflitto di interessi per esempio, per OVVI motivi, e da lì continuare a elaborare stuoli di concetti, ma sapete cosa c’è? Non ho proprio voglia di farlo, poiché equivarrebbe a scendere, scendere, scendere inesorabilmente al più basso dei gradini, calandomi nei panni di un personaggio che non mi appartiene.”

Fonte foto: instagram.com/claudiadelbello/