Andrea Camilleri ricoverato per arresto cardiaco: è in rianimazione

Lo scrittore Andrea Camilleri è stato ricoverato d’urgenza all’ospedale Santo Spirito di Roma: le sue condizioni sarebbero gravi.

Paura per Andrea Camilleri: lo scrittore del Commissario Montalbano è stato ricoverato d’urgenza all’ospedale Santo Spirito di Roma per un arresto di cardiaco, e subito sarebbe stato rianimato da un team di medici. Secondo Il Messaggero l’autore, amatissimo dal grande pubblico, sarebbe in condizioni molto gravi.

“Arrivato in ambulanza in condizioni critiche per problemi cardiorespiratori è stato assistito dall’équipe dell’emergenza al Pronto Soccorso Santo Spirito e trasferito presso il Centro di Rianimazione dell’ospedale“, si legge in una nota diffusa dall’ospedale.

Andrea Camilleri ricoverato d’urgenza

Sono momenti di grande tensione per gli ammiratori di Andrea Camilleri, lo scrittore 93enne la cui penna ha dato vita al personaggio del commissario Montalbano (tra i tanti), personaggio reso celebre anche dalla fiction interpretata da Luca Zingaretti.

Nella mattina del 17 giugno lo scrittore sarebbe stato trasportato d’urgenza all’ospedale Santo Spirito di Roma per un arresto cardiaco, e lì i medici lo avrebbero immediatamente rianimato. Nonostante questo purtroppo, stando alle prime indiscrezioni, il suo quadro clinico sarebbe preoccupante.

Andrea Camilleri
Andrea Camilleri

Lo spettacolo a luglio

L’autore, originario di Porto Empedocle, si stava preparando per presenziare al suo spettacolo sull’autodifesa di Caino, atteso il prossimo 15 luglio a Terme di Caracalla. In questi anni di onorata carriera Camilleri si è distinto come autore di best seller, per il teatro, e come personaggio attivo nel mondo della cultura e della politica. “Se potessi vorrei finire la mia carriera seduto in una piazza a raccontare storie e alla fine del mio ‘cuntò, passare tra il pubblico con la coppola in mano”, ha ripetuto in molte delle sue interviste il celebre scrittore.

In tanti su Facebook e sulle pagine social a lui dedicate si sono riversati a scrivere messaggi di solidarietà e affetto nei suoi confronti, sperando che notizie migliori vengano presto rese note dai principali media circa le sue condizioni di salute.

ultimo aggiornamento: 17-06-2019

X