La gravidanza di Aurora Ramazzotti ancora confermata da Alfonso Signorini, che ammette di aver fatto infuriare la figlia di Michelle Hunziker.

Il gossip sulla dolce attesa di Aurora Ramazzotti ha impazzato per giorni sul web e sui rotocalchi di cronaca rosa. La notizia, lanciata dal settimanale Chi, non è mai stata confermata dalla diretta interessata che, qualche ora più tardi la diffusione del pettegolezzo, si era limitata a far sapere su Instagram di essere un po’ arrabbiata. “Ci vuole calma”, aveva scritto la figlia di Eros Ramazzotti e Michelle Hunziker, sperando di far cadere nell’oblio la curiosità dei più pettegoli.

La verità sulla gravidanza di Aurora Ramazzotti

Per giorni molti hanno sperato che fosse lei, insieme al compagno Goffredo Cerza, a raccontare maggiori dettagli sulla lieta notizia, ma i due hanno continuato a tacere.

Alfonso Signorini, autore del gossip, ha ammesso di aver particolarmente fatto arrabbiare Aurora per aver diffuso la notizia prima del terzo mese.

“Quanto ho fatto arrabbiare Aurora? Eh, credo tanto. Dopo ho saputo che non aveva ancora superato il terzo mese – ha raccontato lui in una intervista per il Corriere della Sera – . Ma mi dicono che ora vada tutto bene e che lei sia felicissima”.

La figlia di Michelle Hunziker ed Eros Ramazzotti, dunque, pare abbia recentemente superato il primo trimestre e, forse, potrebbe essere finalmente lei a raccontare le prime settimane di gravidanza mettendo a tacere ogni tipo di pettegolezzo spifferato da terzi.

Clicca qui per iscriverti alla Newsletter
Clicca qui per seguire la nostra pagina Facebook
Clicca qui per entrare nel nostro gruppo
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Instagram
Clicca qui per seguire Donna Glamour su Twitter
Clicca qui per iscriverti al nostro canale Telegram

Riproduzione riservata © 2022 - DG

Alfonso Signorini

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 08-09-2022


Chiara Ferragni fuori dal Cda di Tod’s: “Persi i requisiti di indipendenza”

La partita del cuore, occhi puntati su Francesco Totti. Il web: “Sei ingrassato”