La vittima di Alberto Genovese, l’imprenditore che lo scorso anno è stato accusato da una 18enne di stupro, che ora chiede un milione e mezzo di risarcimento.

Nuovi risvolti sul caso Alberto Genovese, tra cui la richiesta di risarcimento da parte della sua vittima.

Terza dose Vaccino, a chi spetta prima e quanto dura.

L’imprenditore ha fatto scandalo con la “Terrazza Sentimento”, il suo attico a Milano dove ha stuprato una ragazza di 18 anni. Quest’ultima, è rimasta invalida al 40% e ha diversi danni psicologici, per cui ha richiesto un risarcimento di ben un milione e mezzo di euro.

Come riportato dal Corriere della Sera, l’avvocato di questa ragazza, Luigi Liguori, ha presentato una perizia medico-legale dettagliata, nel corso dell’udienza preliminare contro Genovese.

Di contro, gli avvocati dell’imprenditore digitale avranno tempo fino a gennaio per raggiungere un accordo con le parti, che potrebbe servire alla riduzione dell’eventuale pena in caso di condanna.

Il caso Genovese, ecco cosa è successo

L’11 ottobre 2020, la giovane vittima viene trovata dalla polizia seminuda, dopo che la stessa era scappata dalla famosa Terrazza cercando aiuto. La vittima è stata per oltre 24 ore con Alberto Genovese, che l’ha drogata e violentata, causandole un danno permanente al fisico e alla mente.

Dal racconto della giovane, partirono subito le indagini e l’imprenditore fu accusato di violenza sessuale, violenza sessuale di gruppo e cessione di stupefacenti. Qualche giorno dopo anche un’altra ragazza lo accusò di violenza, stavolta accaduta in una villa a Ibiza, caso in cui è coinvolta anche l’ex ragazza di Alberto Genovese.

Dopo otto mesi di carcere, Alberto Genovese da luglio è agli arresti domiciliari, in una clinica privata, in attesa che il processo vada avanti.

Riproduzione riservata © 2021 - DG

DONNAGLAMOUR ULTIM'ORA

Ultimo aggiornamento: 03-11-2021


Caso Melania Rea: Salvatore Parolisi uscirà presto dal carcere di Bollate

Papa Francesco rivoluzionario: scelta una suora come segretaria del governatorato