21 Febbraio: la Giornata Internazionale della Lingua Madre

L’UNESCO protegge le lingue in pericolo come fonte di ricchezza e identità culturale

chiudi

Caricamento Player...

21 Febbraio: la Giornata Internazionale della Lingua Madre è stata proclamata dall’ONU nel 1999 e si celebra dal 2000. Dedicata a preservare la ricchezza linguistica dell’Umanità, ha tra le sue finalità principali la diffusione dell’insegnamento in lingua madre, soprattutto in piccole comunità che parlano lingue poco diffuse o a rischio di estinzione.

L’Obiettivo 4 dell’Agenda del 2030 dell’ONU

L’agenda del 2030 raccoglie una serie di obiettivi e di proponimenti che gli Stati aderenti alle Nazioni Unite intendono raggiungere entro la fine del 2030. Tali obiettivi toccano ambiti molto diversi tra loro, ma su tutti giganteggia quello di sconfiggere la povertà. La Giornata della Giustizia Sociale, celebrata il 20 Febbraio, tocca un altro dei punti focali su cui l’Agenda del 2030 si articola: offrire a tutti gli esseri umani pari dignità e diritti, equo accesso alle risorse e alla ricchezza.
L’obiettivo numero 4 dell’agenda si riferisce all’Importanza delle lingue attraverso cui si impartisce l’istruzione di ogni ordine e grado: l’utilizzo della lingua madre degli individui, soprattutto ai livelli di base dell’istruzione, favorisce uno sviluppo cognitivo completo e articolato, impedendo che l’apprendimento si riduca a una ripetizione meccanica e mnemonica di nozioni.

Le lingue sono uno dei veicoli fondamentali attraverso cui in una comunità si attuano la comunicazione, l’integrazione sociale e lo sviluppo sociale in genere.

21 Febbraio: la Giornata Internazionale della Lingua Madre

Nel 1999 fu scelto di celebrare questa giornata il 21 Febbraio in memoria di quegli studenti Bengalesi che furono uccisi poiché manifestarono davanti all’Università di Dacca affinché il bengalese diventasse lingua ufficiale del sistema d’istruzione del Pakistan, attuale Bangladesh. Questo triste episodio avveniva nel 1952 e fu scelto come simbolo della dignità di ogni lingua e del diritto di ogni cittadino di ricevere un’istruzione nella propria lingua madre.
L’UNESCO ha raccolto moltissimo materiale organizzandolo nell’atlante mondiale delle lingue in pericolo: in questa pagina web è possibile ascoltare testimonianze auditive delle lingue che rischiano di scomparire per sempre, provocando un enorme danno al bagaglio culturale dell’umanità.